Condividi su Facebook | | |

Tosi-Del Barba, un programma su due fronti per dimenticare il 2020

L’equipaggio reggiano, ancora in azione sulla Skoda Fabia by Gima, sarà al via dell’IRCup e del CRZ locale con la volontà di riprendere il positivo cammino interrotto nella sfortunata, passata stagione.

Dici Tosi-Del Barba e pensi ad uno degli equipaggi più rappresentativi del rallysmo emiliano: veloce, solido, in grado di centrare gli obiettivi e, talvolta, anche di andare oltre, entusiasmando con qualche bel guizzo. Ecco, questo è proprio quello che ci aspettiamo di vedere dal pilota di Carpineti e dal navigatore di Castelnovo Monti in un 2021 che li vedrà al via dell’IRCup e della CRZ nostrana: perché su questo serrato programma stagionale, Tosi e Del Barba fondano la volontà di spazzare via un 2020 rivelatosi, a sorpresa, un anno decisamente avaro di soddisfazioni. E, conoscendolo, c’è da scommettere che il tandem di Movisport saprà tradurre le proprie motivazioni in risultati all’altezza delle aspettative.

Intanto, appunto, il programma: che scatterà con la partecipazione al Ciocco, fra un mese, per consentire ai due di riprendere confidenza con la Skoda Fabia della Gima (gommata Pirelli) con la quale disputeranno la loro terza stagione a trazione integrale. Poi, da maggio, si farà sul serio, con la prima delle cinque prove sulle quali si articolerà la ventesima edizione dell’IRCup; il fulcro della stagione di Tosi-Del Barba ruota appunto intorno alla serie dedicata ai rally internazionali su asfalto, della quale i due sono da anni grandi animatori (dapprima con la Clio R3 aspirata, poi, appunto, a bordo della vettura boema): la loro serie positiva nell’IRCup si è interrotta l’anno scorso, con il doppio, sfortunato KO incassato al Casentino ed a Bassano. Un ruolino di marcia che i reggiani contano di non replicare, per riprendere invece a dare battaglia nelle posizioni di vertice del campionato e, possibilmente, tornare anche a giocarsi la zona-medaglia, proprio come accaduto nel 2019, quando il terzo posto sfuggì per appena cinque punti.

Non contenti, gli emiliani punteranno a dire la loro pure nella Zona 5 del CRZ: qui, l’intento sarà ovviamente quello di strappare il passaporto per la finale nazionale Rally Cup Italia, prevista a quel Città di Modena che Tosi- Del Barba ben conoscono e nel quale hanno sempre saputo distinguersi. Per farlo, l’equipaggio di Gima si presenterà al via del Salsomaggiore (la foto di Massimo Carpeggiani in esclusiva per Rallysmo.it è riferita alla passata edzione del rally termale), ad inizio agosto, e poi del RAAB, il mese seguente.

Torna in alto

Questo sito usa i cookies per migliorare i servizi e l'esperienza dell'utente.

Se decidi di continuare la navigazione considereremo che stai accettando il loro utilizzo. Più info

OK