Condividi su Facebook | | |

Galeazzi-Pellegrini (Jolli Corse), un poker agrodolce

COMUNICATO STAMPA

L’equipaggio parmense, su Citroen DS3, coglie il quarto successo di classe R3T al Rally del Taro, ma un’uscita di strada lo priva di un piazzamento all’altezza delle aspettative.

Il poker di ori è servito, ma velato da una punta di amarezza. E’ con questo spirito che Andrea Galeazzi e Daniele Pellegrini (foto Amicorally) lasciano Bedonia: l’assalto all’amata e probante gara di casa si conclude infatti con il quarto sigillo di classe, ma il pilota di Lagrimone ed il navigatore di Varano de’ Melegari non riescono ad esultare a causa di un’uscita di strada nelle fasi centrali della gara che costa loro un’ingente perdita di tempo e fa svanire il desiderio di abbinare al successo un altro bel piazzamento in classifica assoluta.

“Davvero un peccato non essere riusciti ad onorare la partecipazione a quest’edizione del Taro Internazionale con un risultato all’altezza delle nostre aspettative – spiega Galeazzi -. Non posso che recitare il mea culpa e chiedere scusa a Daniele ed a tutti i componenti della scuderia. Resta comunque la vittoria di classe, il bel fine settimana condiviso con i componenti di Jolli Corse ed i buoni riscontri cronometrici staccati in gara, che ci confermano quanto buono sia stato il lavoro svolto in inverno sulla nostra Citroen DS3. Guardiamo ora al rally di Salsomaggiore, fra un paio di mesi, con immutate motivazioni”.

FONTE: UFFICIO STAMPA JOLLI CORSE

Torna in alto

Questo sito usa i cookies per migliorare i servizi e l'esperienza dell'utente.

Se decidi di continuare la navigazione considereremo che stai accettando il loro utilizzo. Più info

OK