Condividi su Facebook | | |

Rally & Promotion rilancerà nel 2015 il Colli Piacentini: si dovrebbe correre ad agosto

A sandwich tra futuro prossimo e remoto: in piena attività in vista del Rally Day dell’Alta Valtidone previsto per fine ottobre, Rally & Promotion è già proiettata all’anno prossimo, quando riesumerà la Ronde dei Colli Piacentini.

La notizia rimbalza direttamente dal quartier generale dell’organizzatore piacentino: nel 2015 sarà rimessa a calendario la gara disputata nell’aprile del 2013. Sembrava morta e sepolta – per quest’anno l’idea era di accorparla al Valtidone, abbinando la prova di Mezzano Scotti a quella del Rally Day autunnale, idea poi abortita in corso d’opera – e invece non è così, come conferma lo stesso Luciano Pascolani. “Siamo intenzionati a riproporre il Colli Piacentini, sempre con il formato della Ronde, visto che di fatto si tratta di una seconda edizione. La data che chiederemo in federazione è ad inizio agosto, poi si vedrà cosa decideranno a Roma; di sicuro, vorremo evitare di tornare in calendario a fine marzo, perché per noi quello è un periodo molto a rischio, in caso di forte maltempo in inverno… Quanto al percorso, è un po’ tutto ancora in alto mare, ma l’idea è quella di partire da Piacenza per poi fare della Val Trebbia il fulcro della gara, con prova sempre nella zona di Mezzano Scotti e parco assistenza a Bobbio”.

Guardando al 2015, Pascolani conferma anche la terza edizione del Valtidone: “E’ nostra intenzione rifare anche il Rally Day, sempre ad ottobre. Il Circuito di Cremona? Vedremo più avanti, verso fine anno…”, glissa il numero uno di Rally & Promotion, che invece sposta più volentieri l’obiettivo sulla realizzazione dell’imminente Rally Day (nella foto di Dino Benassi, il podio della prima edizione). “Stiamo organizzando un memorial dedicato a Giorgio Zanini, meglio noto come Gariasc – annuncia, confermando quanto promesso lo scorso dicembre, pochi giorni dopo la prematura scomparsa del appassionatissimo pavese -. Per i dettagli vi rimando a fine mese, diciamo in occasione dell’apertura delle iscrizioni, ma questa iniziativa ci pare quanto meno un atto dovuto nei confronti di Giorgio, che prima di tutto è stato un grande amico, ma che lo scorso anno, proprio in occasione del Valtidone, ci diede una grandissima mano a livello organizzativo”.

  • Letto 1495 volte
Torna in alto

Questo sito usa i cookies per migliorare i servizi e l'esperienza dell'utente.

Se decidi di continuare la navigazione considereremo che stai accettando il loro utilizzo. Più info

OK