Condividi su Facebook | | |

Per Tosi-Del Barba in IRC a trazione integrale

L'equipaggio reggiano resta fedele alla serie di Norcini e Tedaldi, ma salta dalla Clio R3C alla Skoda Fabia R5; all'Appennino Reggiano, i due correranno con la Hyundai i20 WRC (foto Massimo Carpeggiani in esclusiva per Rallysmo.it).

Sarà ancora IRC per Gianluca Tosi ed Alessandro Del Barba. E sarà un'altra stagione da protagonisti, anche se in modo molto diverso dal recente passato. L'equipaggio reggiano, tra i più fedeli frequentatori del campionato per asfaltisti, si affaccia all'edizione 2019 della serie non più con la prospettiva di correre per un posto al sole tra le vetture a due ruote motrici, com'è accaduto nelle stagioni passate. Quest'anno, il pilota di Carpineti ed il navigatore di Castelovo Monti scatteranno dai blocchi di partenza con una vettura - anzi, due - che li proietta dritti filati nel novero dei pretendenti alle posizioni più altolocate della classifica.

Dopo un lunga riflessione, infatti, Tosi ha definito in queste ore con quali armi affrontare la stagione. La scelta è caduta infine sulla Skoda Fabia R5 approdata in Gima da poco tempo; una decisione sofferta, a scapito della Ford Fiesta della Erreffe pilotata in un paio d'occasioni a fine 2018. Alla fine, Tosi ha preferito restare con il team per il quale corre da parecchi anni, rinunciando alla collaborazione con la solida struttura di Roda, con la quale le indicazioni emerse lo scorso anno erano state decisamente promettenti. "E' stato un ballottaggio sofferto - spiega il pilota -, perché qualunque strada avessi preso, avrebbe comportato una rinuncia a qualcosa e qualcuno che apprezzavo. Ho voluto restare in Gima, forte della stretta relazione che mi lega a Parodi ed al suo gruppo; per loro e per noi si tratta di una prima volta con la Fabia, ma so per certo che questo non rappresenterà un ostacolo. Mi spiace non essere rimasto con Erreffe, perché l'esperienza maturata l'autunno scorso si era rivelata davvero molto bella sotto ogni profilo; oltre al clima, amichevole ed iper professionale, che ho trovato, c'era anche quella Fiesta che mi aveva conquistato e sulla quale avrei corso molto volentieri...".

Ma il presente è la Fabia: "Scopriremo la macchina nei giorni precedenti il Ciocco, gara che disputeremo - nella sua versione lunga, quella del CIR - come test pre campionato. Cosa mi aspetto? Dicono tutti che la Fabia sia più facile ed intuitiva delle pari categoria: sono molto curioso di provarla, ma soprattutto non vedo l'ora di poterci disputare un'intera stagione. Un anno con una trazione integrale era il sogno di sempre e finalmente è arrivato il momento di concretizzarlo...".

Un anno a quattro ruote motrici, certo, ma non interamente sulla Fabia. All'Appennino Reggiano, prima prova dell'IRC, Tosi e Del Barba si presenteranno con la i20 WRC della HMI: "Dovremmo avere la vettura con la quale abbiamo corso, esordendo su una 4WD, nella passata edizione del nostro rally di casa. Allora finì male (i due capottarono quand'erano in testa, nella quarta prova speciale - ndr): diciamo che abbiamo un conto in sospeso e, anche se magari non partiremo tra i favoriti, per noi finire a testa alta sarà come aver completato l'opera interrotta bruscamente nel maggio scorso. Quanto al campionato, non ci poniamo obiettivi: vogliamo divertirci e migliorarci di gara in gara, sperando di toglierci delle soddisfazioni. A San Polo ci faremo un'idea delle forze in campo, per ora è impossibile ipotizzare che fisionimia assumerà l'IRC 2019...".

Dunque, il menu prevede il Ciocco su Fabia, poi Appennino Reggiano sulla i20 WRC, quindi da Piancavallo al Bassano, passando per Taro e Casentino, rivedremo l'equipaggio reggiano in azione sulla gialla Fabia by Gima. Il portacolori di Movisport correrà con questa vettura anche al Città di Modena di metà settembre e non è escluso che, sul finire della stagione, maturi almeno un'altra opportunità (Due Valli?) per cercare un acuto a bordo della vettura ceca.

  • Letto 627 volte
Torna in alto

Questo sito usa i cookies per migliorare i servizi e l'esperienza dell'utente.

Se decidi di continuare la navigazione considereremo che stai accettando il loro utilizzo. Più info

OK