Condividi su Facebook | | |

Dalmazzini, che beffa... 'Mondiale': sfuma in extremis la partecipazione al Rally Italia Sardegna!

 

Il talento modenese non sarà al via della tappa iridata: il forfait last minute è dovuto al mancato accordo con uno sponsor. Il programma stagionale resta imperniato, per ora, sulle tre sole gare del CIR, con la (remota) speranza di riuscire a correre in Galles.

Un miraggio: il nome di Andrea Dalmazzini nell’elenco iscritti del RIS 2018 non è altro che un beffardo miraggio. Purtroppo, infatti, la partecipazione del campione italiano ‘terraiolo’ (nella foto, in azione lo scorso anno durante la vincente campagna tricolore) all’atteso rally sardo è evaporata nelle ultime ore, insieme all’accordo con uno sponsor di ‘peso’: a far svanire l’attesa presenza del pilota di G.B. Motors, quindi, è una mera questione di budget, che proprio all’ultimo minuto si è rivelato essere insufficiente per consentire al forte emiliano di correre sugli sterrati dell’isola dei quattro mori.

Rinuncia che lascia un grande amaro in bocca non solo al pilota ed al suo entourage: comprensibile lo stato d’animo di Andrea, che sul RIS puntava tantissimo (come vi abbiamo spiegato a marzo, era stato proprio lui a spingere fortemente per correre questa gara) per potersi confrontare con i protagonisti del WRC2. Amarezza che aumenta di livello quando si pensa che il forfait arriva alla viglia della partenza per la Sardegna. Infine, ma certamente non per ultimo, duole constare come difficilmente un’occasione del genere si ripresenterà, almeno per quest’anno: Dalmazzini aveva chiaramente dichiarato, nelle settimane scorse, di voler provare ad essere della partita in Galles ma, anche alla luce di quanto accaduto nelle ore scorse, è chiaro come l’idea di correre la mitica gara britannica resti decisamente confinata nel campo delle intenzioni tanto belle quanto difficilmente realizzabili. E per un giovane che avrebbe un gran bisogno di stare in macchina, una chance del genere fa tutta la differenza del mondo.

Al momento, quindi, le certezze agonistiche di Dalmazzini per questo 2018 sono limitate a Roma e 2Valli: davvero un programma striminzito e troppo limitativo, per uno dei migliori giovani rallysti italiani in circolazione. Una situazione che fa schiumare rabbia e delusione: scommettiamo che, se fosse stato francese (per esempio), Dalmazzini avrebbe trovato in un qualche i fondi per correre la propria gara iridata di casa?

 

  • Letto 478 volte
Torna in alto

Questo sito usa i cookies per migliorare i servizi e l'esperienza dell'utente.

Se decidi di continuare la navigazione considereremo che stai accettando il loro utilizzo. Più info

OK