Condividi su Facebook | | |

Carella-Bracchi nell’Italiano WRC con una 208 R5 by Munaretto

Salto di qualità per il pilota piacentino ed il suo navigatore: Carella disputerà il campionato già vissuto da protagonista in R2B con un esemplare della Peugeot 208 del team vicentino.

Lo attendevamo da tempo e, finalmente, è arrivato: dopo anni al volante di vetture di cilindrata medio-piccola, il talentuoso Andrea Carella si accinge finalmente a fare il meritato e tanto sospirato salto di qualità. Accadrà a breve, con il passaggio alla Peugeot 208 R5 gestita dal Power Car Team (nella foto pubblicata dallo stesso pilota sul proprio profilo di Facebook): con questa vettura, il piacentino disputerà il Campionato Italiano WRC.

Sarà dunque una stagione di apprendistato, quella che attende il 29enne Carella: alle prime uscite sulla vettura di casa Peugeot, chiaramente l’emiliano partirà per fare esperienza e crescere gara dopo gara, contando sul vantaggio di poter contare su alcune, preziose ‘costanti’: l’ottimo feeling con il team – con Munaretto, Carella corre già da due anni, il primo vissuto nel trofeo 208 francese, quello passato dominando la Coppa R2 ed il Trofeo Michelin R2 – e con il navigatore Enrico Bracchi, ma anche la conoscenza delle gare, vista, appunto, la partecipazione alla passata edizione dell’Italiano WRC. Di certo, comunque, questo 2018 si profila come un anno-chiave nella brillante carriera del giovane piedone di San Nicolò: dopo le importanti esperienze vissute nelle ultime stagioni (molto formative sono state le due annate vissute oltr’Alpe), Carella ha l’occasione di mettere a frutto la propria maturazione con una vettura d’alta classifica. Piede e testa sono una certezza, una felice campagna nel CIWRC può dare il là a sviluppi interessanti della parabola agonistica del piacentino.

Carella e Bracchi dovrebbero esordire sulla 208 by Power Car già il prossimo fine settimana, al Ciocco: l’equipaggio risulta iscritto e conta di essere della partita, a meno che un ‘colpo della strega’ che ha colpito il pilota venerdì non li costringa a rinviare la prima presa di contatto con la 208 ad un’altra occasione, prima dell’esordio in campionato, previsto a fine aprile al 1000 Miglia.

  • Letto 508 volte
Torna in alto

Questo sito usa i cookies per migliorare i servizi e l'esperienza dell'utente.

Se decidi di continuare la navigazione considereremo che stai accettando il loro utilizzo. Più info

OK