Condividi su Facebook | | |

Camaleontico Trofeo Maremma: fa nascere dalle ceneri del Colli Bolognesi il 1° Rally Storico dell’Appennino

Due gare moderne in naftalina per far spazio ad un rally storico. In sintesi un po’ estrema, questa è la metamorfosi bolognese del Trofeo Maremma, che rinuncia definitivamente ad organizzare il Colli Bolognesi ed il Due Torri e lancia al posto del primo il Rally Storico dell’Appennino. Se davvero andrà in scena, si correrà il 10 e 11 aprile prossimi, dando spazio a storiche, regolarità sport e parata.

NELL'ALBUM DEI RICORDI. Partiamo dalle certezze, anzitutto (un’esigenza forte, considerando i troppi punti interrogativi che hanno contornato i rally emiliani del Trofeo Maremma nell’ultimo anno): le due competizioni bolognesi sono archiviate nell’album dei ricordi. Il Due Torri, andato in scena per la seconda ed ultima volta come Rally Day nell’aprile dello scorso anno, è stato sacrificato sull’altare del Rally Trofeo Maremma. La storica gara dell’organizzatore toscano, infatti, come noto è slittata da inizio febbraio al 25 ottobre, cioè proprio il week-end nel quale avrebbe dovuto in teoria corrersi il Rally Day emiliano. Un addio o un arrivederci? Difficile dirlo adesso, ma la sensazione è che molto dipenderà dal futuro del neonato rally storico.

Tempo di de profundis, invece, per il Colli Bolognesi: l’ultima gara emiliana presente nel TRN, rimandata e poi cancellata per mancanza d’iscritti lo scorso anno, finisce definitivamente in naftalina. Senza rimpianti, considerando appunto i troppi problemi che hanno contraddistinto la breve vita di questa gara.

tabella-tempi-distanza-appennino-storico-2015LA SCOMMESSA DELLO STORICO. Avrebbe dovuto corrersi il week-end successivo a Pasqua, il Colli Bolognesi. Ma la volontà del Trofeo Maremma e di qualche incrollabile appassionato locale è quella di far comunque rombare i motori, in quei giorni, dando vita appunto al 1° Rally Storico dell’Appennino. Una gara che, probabilmente, dal rally soppresso eredita non solo la data, ma anche – almeno a grandi linee – il percorso (a lato vedete la bozza della tabella tempi, che mostra una gara dall’ossatura interessante).

Come accogliere questa nuova realtà? La nascita di una nuova manifestazione può solo fare piacere, ma d’altra parte non mancano i punti interrogativi. Perché un rally storico, per quanto stimolante possa essere, a queste latitudini e in questo momento, è una scommessa. Soprattutto se a giocarla è un organizzatore che in Emilia, sinora, non ha esattamente raccolto consensi in quantità industriale: ci vuole dell’ottimismo, dopo i ripetuti flop d’iscritti collezionati degli anni scorsi, per contare su un congruo numero di adesioni; e c’è poco da stare allegri anche se si considera l’esigua media degli ‘aficionados’ al via con auto storiche nei rally nostrani di questi ultimi anni.

La speranza, comunque, è che la gara possa andare effettivamente in scena, magari sorretta dalle iscrizioni portate dai regolaristi e dai partecipanti alla parata, grazie soprattutto alla presenza di Roberto Marata come importante collaboratore dello staff organizzativo. La sua è una figura potenzialmente decisiva, il collante che cementare le fondamenta di questa manifestazione.

RAAB. Presumendo che il Rally Storico dell’Appennino si corra davvero, viene spontaneo chiedersi che impatto possa avere sul RAAB. Dal quartier generale della Prosevent trapela massima serenità ed apertura (caso mai evaporate quando hanno saputo che la nuova gara avrebbe dovuto chiamarsi Historic RAAB, denominazione poi cambiata nel modo che sappiamo). Vuoi perché i cinque mesi che separano le due manifestazioni non crea imbarazzi a chi volesse iscriversi ad entrambe le corse; vuoi perché il RAAB, almeno per questo 2015, manterrà il formato visto lo scorso anno, e cioè rally moderno con annessa parata ma senza includere storiche e regolarità (cosa che invece potrebbe avvenire nel 2016).

  • Letto 1307 volte
Torna in alto

Questo sito usa i cookies per migliorare i servizi e l'esperienza dell'utente.

Se decidi di continuare la navigazione considereremo che stai accettando il loro utilizzo. Più info

OK