Condividi su Facebook | | |

Anteprima IRC: Belli e Tosi sicuri al via, Gatti ancora in S2000, Giaquinto scende in R2B, rebus-Vescovi

L’apertura dell’edizione 2015 è ancora lontana, ma sta iniziando a comporsi anche lo scacchiere dei partecipanti all’IRCup. E, come sempre, non mancheranno i piloti della nostra zona: questa la situazione a due mesi dal primo appuntamento stagionale.

In un contesto ovviamente molto fluido, ci sono già alcune certezze. All’Elba si vedrà Marco Belli, uno dei grandi fedelissimi della serie per asfaltisti; il veterano di Castelnovo Monti affronterà questa nuova stagione su una Mitsubishi Evo X in configurazione R4 e con la volontà di tornare sul trono del suo raggruppamento dopo un 2014 contraddistinto da qualche contrattempo tecnico di troppo. Ad affiancarlo, come sempre, l’ottimo David Castiglioni: l’equipaggio potrebbe saggiare la nuova arma già alla Ronde delle Miniere. Belli, peraltro, conta di disputare anche i due Rally Day di casa (ovviamente in questo caso con una vettura di classe N4).

Tra gli sfidanti, Belli non troverà Giovanni Giaquinto. Il vice-campione della N4/R4, infatti, sta definendo il passaggio dalla Evo X di classe N4 alla Peugeot 208 (R2B) della GB Motors. Nuova sfida e nuovi stimoli, per il poliziotto modenese, al cui fianco rivedremo il bravo Sandro Schenetti.

Altro sicuro protagonista del campionato sarà anche Gianluca Tosi (in azione al Monte Caio 2014 nella foto di Dino Benassi). Reduce da un’annata decisamente positiva, il piedone di Carpineti darà l’assalto al trono della R3C e del trofeo della Renault con la Clio della Gima (tra i rivali potrebbe trovare Marcello Nicoli, mentre ci sono ancora molte incertezze circa i programmi di Roberto Vescovi). Al suo fianco si accomoderà il fidato Alessandro Del Barba, con il quale la prima uscita stagionale potrebbe essere la Ronde-test del Miniere. Tosi rimpinguerà il calendario stagionale correndo le due gare reggiane e, probabilmente, anche il Modena ed il Monte Caio.

 A scendere dalla pedana elbana ci sarà anche Riccardo Gatti: di nuovo al volante di una Peugeot 207 S2000 di Balbosca, il geminiano ha i numeri per restare tra i big della classe, ma al momento deve ancora completare il budget e, dunque, la sua partecipazione a tutte le gare della serie non è per ora assicurata. Da definire anche chi lo accompagnerà nella seconda avventura nell’IRCup, dato che impegni di lavoro impediranno al navigatore di sempre Moreno Toni di indossare tuta e casco. 

 Stanno lavorando per essere tra i prim’attori nelle rispettive classi anche Davide Incerti e Diego Dodaro. Il campione dell’ERMS Rally Cup 2014 spera di poter correre in N3 (e nel Corri con Clio), sempre affiancato da Monica Debbi, mentre il secondo – navigato da Silvia Maletti – fa sapere di avere concrete possibilità di mettersi alla prova con la propria Citroen Saxo in N2.

  • Letto 1207 volte
Torna in alto

Questo sito usa i cookies per migliorare i servizi e l'esperienza dell'utente.

Se decidi di continuare la navigazione considereremo che stai accettando il loro utilizzo. Più info

OK