Condividi su Facebook | | |

Anteprima calendari 2018: l’Appennino Reggiano sale in Coppa Italia, Modena esce dal Regionale

Come previsto, la gara organizzata da Grassano Rally Team fa un altro passo in avanti, entrando nella serie intermedia tra i campionati nazionali ed i regionali. Regionale: le Marche ritornano insieme all’Emilia-Romagna e San Marino nella ‘4° Zona’, la gara geminiana perde la validità regionale e resterà Nazionale non titolato.

La notizia era nell’aria, ma anche i diretti interessati hanno avuto la certezza della salita ‘al piano superiore’ solo nelle ultime ore. Il Rally Appennino Reggiano entra in Coppa Italia, unico rappresentante dei rally emiliano-romagnoli e marchigiani in questo torneo. Per Grassano Rally Team (nella foto di Dino Benassi) è un riconoscimento significativo, che va a premiare il lavoro svolto nei primi quattro anni d’attività (i primi due organizzando il Rally Day Colline Matildiche, poi rilanciando appunto lo storico rally reggiano). La Zona 2 di Coppa Italia prevede quattro gare: Il Rally dei Laghi ad aprire le danze, poi Appennino Reggiano, Valli della Carnia e Bassano a chiudere.

Ora, l’unica incertezza sta nella data nella quale andrà a collocarsi il 39° Appennino Reggiano: in ballottaggio dovrebbero esserci l’ultimo fine settimana di aprile ed il primo di maggio (al momento, sembra prevalere la prima opzione), ma solo al termine della riunione generale del 25 novembre avremo delle certezze.

REGIONALE: ADRIATICO IN, MODENA OUT. L’Appennino Reggiano, dunque, abbinerà questa nuova validità a quella di gara del Campionato Regionale della 4° Zona. Una zona che torna ad abbracciare le Marche – quest’anno associate ad Umbria e Lazio – e che, dunque, avrà conterà due rally a coefficiente doppio (San Marino ed Adriatico), uno a coefficiente 1,5 (l’Appennino Reggiano, appunto) e le due gare di Prosevent – il Romagna ed il RAAB – con coefficiente 1. Tutta da delineare il calendario anche se, al momento, ad aprire le danze dovrebbe essere l’Appennino Reggiano, a seguire il Romagna, il San Marino, il RAAB e l’Adriatico.

Come avrete notato, il calendario del Regionale è orfano del Città di Modena. Un’assenza dolorosa ma che, per lo meno, non significa cancellazione della corsa: il Modena 2018 è al momento destinato a fare un passo indietro per diventare semplice rally Nazionale (a meno d’improbabili ‘ripescaggi’ dell’ultima ora), e la sua collocazione è tutta un quiz, almeno sino alla riunione degli organizzatori regionali, prevista per le prossime ore.

In quella sede, verranno definite anche le altre date, a partire dal Taro, per il quale si prevede una collocazione a fine maggio o al 10 giugno; non ci dovrebbero essere dubbi per il RAAB Historic - che dovrebbe restare a fine luglio ma, purtroppo, non farà parte del TRZ -, poi troveranno una sistemazione il Rally Day Castelli Piacentini di Prosevent, il Rally Day di Salsomaggiore (al momento posizionato a metà ottobre) e la Ronde del Monte Caio.

  • Letto 2739 volte
Torna in alto

Questo sito usa i cookies per migliorare i servizi e l'esperienza dell'utente.

Se decidi di continuare la navigazione considereremo che stai accettando il loro utilizzo. Più info

OK