Condividi su Facebook | | |

Anche il Valtidone va al 25/26 ottobre, Colline Matildiche finalmente in calendario!

Il Rally Day dell’Alta Valtidone si correrà l’ultimo fine settimana di ottobre (nella stessa data del Colli Bolognesi), mentre anche il Rally Day delle Colline Matildiche ha infine ottenuto la sua collocazione nel fine settimana precedente.

La Csai ci spedisce sotto l’ombrellone con qualche certezza in più. E lo fa intasando il calendario emiliano con tre gare in due settimane e quattro in un arco di venti giorni (non dimentichiamo infatti il Monte Caio, in programma il 9 novembre, a meno che in quella data non vengano collocate le elezioni regionali, nel qual caso la Ronde della Scuderia San Michele verrebbe a sua volta posticipata).

Dopo lo spostamento del Colli Bolognesi, di cui abbiamo parlato la settimana scorsa, ora è ufficiale anche quello del Rally Day dell’Alta Valtidone. Che da fine settembre slitta nello stesso week-end della gara felsinea. Scelta che lascia un po’ perplessi, perché il Rally Day piacentino avrebbe potuto essere ricollocato ad inizio ottobre, evitando questo sovraffollamento di gare che bene certo non fa ad un movimento zoppicante come il nostro. Luciano Pascolani, però, accetta di buon grado la nuova sistemazione: “Avevamo chiesto una qualunque data in ottobre e questa ci va benissimo - attacca il leader di Rally & Promotion-. La concorrenza con il Colli Bolognesi? Per me non c’è, del resto siamo sufficientemente distanti in termini di chilometri da non pestarci i piedi. Anzi, devo dire che mi par di riscontare nelle scelte federali un’inversione positiva di comportamento: si direbbe infatti che in questi ultimi casi non hanno ragionato rigidamente né in termini di Zone, né di regioni, ma piuttosto a livello di distanze chilometriche. Questa, secondo me, è la strada da seguire in futuro”.

Considerazioni in linea di massima condivisibili, ma all’atto pratico due gare nello stesso week-end sarebbe stato meglio non metterle: perché se è vero che, molto probabilmente, Rally & Promotion non si accorgerebbe di eventuali emiliani che dovessero scegliere di correre a Bologna, per quelli del Trofeo Maremma l’eventuale perdita di sole poche macchine potrebbe essere letale.

Staremo a vedere. Intanto, apriamo una parentesi per capire qualcosa in più del Valtidone: “Definiremo il percorso prestissimo – assicura Pascolani – ma la prova classica di Pecorara-Cicogni (da 7 km) non si tocca. Per la seconda frazione, che potrebbe essere in ordine cronologico la prima, abbiamo deciso di rinunciare a riproporre quella del Colli Piacentini dello scorso anno e faremo una nuova prova sempre in Valtidone. Questo, perché con tre giri vogliamo compattare al massimo il percorso e permettere ai concorrenti anche ricognizioni più snelle. Restano partenza, arrivo e parco assistenza a Pianello, mentre faremo il riordino a Nibbiano”.

Buone nuove anche dalla provincia di Reggio Emilia: anche il Colline Matildiche è finalmente sicuro di disputarsi. Si farà, come anticipato nei mesi scorsi, il 18 e 19 ottobre. Le due prove speciali scelte da Grassano Rally Team percorreranno un buon 80% della storica prova di San Polo dell’Appennino Reggiano, mentre partenza, arrivo e parco saranno a San Polo: il paese in riva all’Enza sarà il cuore dell’evento, visto che la concomitante fiera locale costringe Quattro Castella a rinunciare a partenza, arrivo e ad essere sede della direzione gara. Riordino invece sempre confermato a Ciano d’Enza.

  • Letto 1367 volte
Torna in alto

Questo sito usa i cookies per migliorare i servizi e l'esperienza dell'utente.

Se decidi di continuare la navigazione considereremo che stai accettando il loro utilizzo. Più info

OK