Condividi su Facebook | | |

Addio a Massimo Visani

Un’improvvisa malattia ha stroncato ad appena 51 anni l’eclettico pilota faentino: lascia la consorte e due figli. I funerali dell’ex rallysta domani, mercoledì 26 giugno, a Tredozio.

Un altro lutto colpisce la grande famiglia dei rally e, in particolare, il movimento emiliano-romagnolo: stroncato da una malattia emersa da non molto tempo, stanotte ci ha lasciato Massimo Visani. Cinquantun anni compiuto a gennaio, faentino doc (residente a Tredozio), Massimo ha speso la sua vita per la famiglia (alla moglie ed ai due figli le nostre più sentite condoglianze) e, poi, per i motori: una passione che Massimo aveva saputo tramutare in professione, divenendo dapprima tecnico nel team Minardi per poi aprire un’officina – sempre nella sua amata Faenza – abbinata alla vendita di motociclette.

La sua passionaccia per i mutur, però, non poteva restare confinata alla dimensione professionale, e così Massimo si è dedicato per qualche lustro ai rally, correndo soprattutto sulle strade emiliano-romagnole e sammarinesi ma non disdegnando di cimentarsi anche nei rally fuori zona. Dalla R5 GT Turbo alla Clio Williams gruppo A, dalla BMW 318 iS sino alla Panda kit ed all’Opel Corsa con la quale ha disputato l’ultimo rally, lo Zlin Star del 2015 chiuso in un pregevole quarto posto assoluto - la foto si riferisce a questa occasione -, Massimo ha descritto una bella parabola agonistica che gli ha permesso di togliersi diverse soddisfazioni, tra le quali ricordiamo uno degli ultimi acuti, il secondo posto assoluto al Città di Forlì del 2012, colto con l’inseparabile Giuseppe Billi.

Negli ultimi anni si era convertito alla pista, e nella Entry Cup dedicata alle Renault Twingo ha saputo arrivare secondo in campionato. Nei box come nei riordini e nei parchi assistenza, Massimo ha soprattutto imporsi sul piano umano e non sorprende che, ora, a piangerlo accanto alla famiglia ci sia davvero molta gente.

Il funerale di Massimo Visani si terrà domani, mercoledì 26 giugno, presso la chiesa parrocchiale di Tredozio.

  • Letto 322 volte
Torna in alto

Questo sito usa i cookies per migliorare i servizi e l'esperienza dell'utente.

Se decidi di continuare la navigazione considereremo che stai accettando il loro utilizzo. Più info

OK