Condividi su Facebook | | |

Zorra-Carbognani (Publirace), in alto i calici: a Bassano è podio R2B della International Rally Cup

COMUNICATO STAMPA

L’equipaggio e la scuderia di San Polo d’Enza conquistano alla loro prima partecipazione nella serie il terzo posto finale di classe e nel trofeo della casa del Leone. I due bronzi messi al sicuro grazie all’eccellente secondo posto colto a Bassano sulla Peugeot 208 (foto Amicorally) preparata da Publirace ed equipaggiata con componenti della trasmissione forniti da Reggiana Riduttori.

Vedi Bassano e poi festeggi. Alla grande, alla grandissima. Ad un anno dalla conquista del titolo di classe di Coppa Italia, l’incantevole cittadina vicentina distilla nuove, indimenticabili emozioni per Publirace ed il suo equipaggio composto da Alessandro Zorra e Fabrizio Carbognani. Stavolta, il celeberrimo rally bassanese – meglio noto come ‘Mundialito’ – consente ai reggiani di centrare l’obiettivo stagionale, ovvero il podio della classe R2B nell’ambito della International Rally Cup e del trofeo Rally Cup Pro di casa Peugeot.

In entrambe le graduatorie, i sampolesi chiudono infatti ottimi terzi: risultato di grande rilievo, considerando che equipaggio e scuderia erano alla prima partecipazione alla durissima serie dedicata ai rally internazionali su asfalto. Un doppio bronzo dal sapore di un autentico successo, insomma; sensazione suffragata dal cammino di Zorra e Carbognani, costantemente tra i più veloci della più combattuta e competitiva classe a due ruote motrici dell’IRCup. Per loro, parlano il terzo posto dell’Appennino Reggiano (che sarebbe stato un successo senza un banale contrattempo meccanico) ed i sontuosi secondi posti colti al Taro e, appunto, a Bassano, ai quali si aggiungo il settimo posto di Piancavallo ed il quinto del Casentino, alla fine scartati come da regolamento. Non meno rilevante, l’undicesimo posto e secondo tra le due ruote motrici colti nella classifica assoluta della stessa IRCup.

A Bassano, dunque, il pilota di Borsea ed il navigatore di Grassano non tradiscono le attese, confermandosi uno dei migliori equipaggi emiliani in circolazione: i due s’insediano subito al secondo posto, difendendolo dai ripetuti assalti dell’auto gemella pilotata dal ‘mostro sacro’ Rovatti. Alla fine, Zorra-Carbognani riescono a precedere l’esperto campione toscano per 3”2, completando la gara bassanese con un successo parziale, quattro secondi posti, un terzo, un quarto ed un quinto. Al di là dei meri risultati, i sampolesi colpiscono per la solidità mentale e per la lucida visione tattica (sviluppata insieme agli strateghi di Publirace), grazie alle quali riescono a mantenere un passo sicuro e di altissimo livello.

“A Bassano abbiamo confezionato la nostra miglior gara stagionale – attacca un entusiasta Alessandro Zorra – e ne è venuto fuori un secondo posto sul quale, alla viglia, non avrei scommesso nemmeno un Euro. Abbiamo preparato perfettamente la corsa e, una volta in gara, abbiamo centrato tutte le scelte di assetti e gomme e commesso alcun errore. E dire che, in questa sfida al limite con le altre 208, la sbavatura era dietro l’angolo… Credo che questa grande prestazione sia la logica conseguenza del cammino compiuto quest’anno: non avevamo mai disputato un campionato e questa esperienza ci ha permesso di crescere immensamente, sotto ogni profilo. A Bassano, semplicemente, abbiamo messo in pratica quello che abbiamo imparato durante l’anno. E’ stato molto bello, tra l’altro, correre e confrontarsi con i rivali del trofeo Peugeot 208, con i quali il clima è sempre stato sereno ed aperto; vorrei, al proposito, rimarcare la stupenda professionalità di Michele Rovatti, che è sempre stato disponibile a scambiare opinioni e dare consigli, anche se questo magari poteva non giocare a suo favore: un campione si vede anche da queste cose… Il nostro bilancio del 2019 è dunque molto positivo; sì, direi che siamo da dieci in pagella per come abbiamo affrontato questa stagione. Il bellissimo secondo posto di Bassano ed i due terzi posti nelle classifiche finali sono un risultato di squadra del quale siamo estremamente felici e che condividiamo con Publirace e Reggiana Riduttori, senza i quali non avremmo vissuto un’esperienza del genere. Io e Fabrizio Carbognani siamo orgogliosi di fare parte di questa squadra, alla quale dobbiamo enorme riconoscenza”.

Le mature parole di Zorra sottolineano doverosamente le tre splendide realtà di San Polo d’Enza che hanno contribuito a regalare grandi soddisfazioni non solo nella cittadina d’origine, ma a tutto il movimento rallystico reggiano: insieme all’equipaggio ed alla scuderia, non va infatti dimenticata Reggiana Riduttori, i cui componenti della trasmissione hanno garantito ulteriore competitività ed affidabilità alla Peugeot 208 curata da Publirace.

FONTE: UFFICIO STAMPA PUBLIRACE

  • Letto 526 volte
Torna in alto

Questo sito usa i cookies per migliorare i servizi e l'esperienza dell'utente.

Se decidi di continuare la navigazione considereremo che stai accettando il loro utilizzo. Più info

OK