Condividi su Facebook | | |

Zelindo Melegari (Movisport) ci riprova: al via dell'Europeo sulla Subaru Impreza della WAR Racing

COMUNICATO STAMPA

Movisport comunica che torna di nuovo, quest’anno, nel Campionato Europeo Rally.

Dopo l’esaltante stagione 2017 di Zelindo Melegari (foto Petru), culminata con il secondo posto nella classifica “produzione “ (ERC-2), il sodalizio reggiano ci riprova, sempre con il gentleman driver innamorato delle gare su fondo sterrato, rilanciando la sfida nella stessa categoria ma con presupposti e stimoli diversi dall’anno passato, come il cambio di vettura e di copilota.

Melegari tenterà nuovamente la scalata europea con una vettura a lui nuova, la Subaru N14 Sti Gruppo N della sammarinese WAR Racing di Stefano Guerra, una struttura con la quale Movisport ha già collaborato con ampia soddisfazione nel recente passato con il suo portacolori Luigi Ricci.

Nuova la vettura, nuovo anche il copilota, individuato nell’esperto Andrea Cecchi, toscano di Prato, che vanta esperienze di alto livello sia a livello nazionale che internazionale. Anche in questo caso, si tratta di una conferma, per Movisport, in quanto Cecchi ha spesso vestito i colori del sodalizio affiancando molti suoi piloti portacolori.

La nuova joint ha debuttato la scorsa settimana con un test provato servito per prendere confidenza con tutto quanto servirà per aspirare alla conquista del titolo ERC-2, che a Melegari è sfuggito lo scorso anno per un’inezia, soprattutto dovuta alla forzata assenza di Roma, per un lutto familiare.

Il primo appuntamento con il Campionato Europeo sarà il Rally delle Azzorre, quello che lo scorso anno proiettò appunto Melegari in vetta alla classifica continentale, in programma dal 22 al 24 marzo sull’arcipelago portoghese dell’atlantico.

Zelindo Melegari: “Ho digerito male il secondo posto dell’anno scorso ed allora voglio riprovarci cambiando buona parte di quello che serve. Abbiamo individuato la War Racing, che nel recente passato ha contribuito a diversi successi di Movisport e che assicura un lavoro importante intorno alla Subaru che ci affiderà. Poi, arriva al mio fianco Andrea Cecchi, con il quale vi è un rapporto di amicizia e stima di lunga data, che mi ha dato la sua disponibilità per una stagione che sarà certamente impegnativa.

Abbiamo svolto il primo test con la vettura la scorsa settimana, l’impressione generale è stata estremamente positiva. Sarà quasi tutto nuovo, ma ci sono i presupposti per fare una bella stagione, cercando ovviamente di riconfermarci ai vertici e portare in Italia, a Reggio Emilia, il titolo”.

Movisport pronta per l’avventura tricolore rally 2018: due equipaggi al via tra i top driver

La scuderia Campione d’Italia in carica scenderà in campo nella massima espressione nazionale delle corse su strada con due portacolori, che promettono una stagione da grandi firme, visto il loro valore e viste anche le vetture che andranno ad utilizzare.

Reduce invece da un 2017 altisonante, fatto di due vittorie assolute (Rally del Ticino e Rally Colli del Monferrato) e del successo nel Trofeo Renault Clio Top, Kevin Gilardoni ha deciso di rimettersi in gioco in pianta stabile nel tricolore salendo di categoria. L’italo-svizzero avrà a disposizione una Ford Fiesta R5 del Team Erreffe, che dividerà con il fido Corrado Bonato, per gettarsi nella mischia della classifica tricolore “asfalto”. Sarà una delle grandi novità del CIR 2018 ad alto livello, Gilardoni, certamente anche uno degli “osservati speciali” per la classifica riservata ai piloti privati, cercando di capitalizzare i due anni passati, corsi appunto nel CIR.

Si rimette in marcia nel Campionato Italiano – e con convinzione – anche il toscano di Lucca Rudy Michelini, da anni uno dei portacolori più prolifici di Movisport. Dopo una stagione soddisfacente iniziata prima nell’IRCup, poi proseguita da metà anno nel tricolore WRC, Michelini si è concesso anche due “fuori programma” le vittorie a Lucca ed in Maremma ed adesso si prepara ad affrontare il CIR con la Skoda Fabia R5 della PA Racing sulla quale, al suo fianco, si alterneranno nel ruolo di copilota Michele Perna e David Castiglioni. Michelini, oltre che per vincere la classifica “asfalto” tricolore si pone anche come valida alternativa ai driver ufficiali, considerata la sua esperienza e la sua notevole capacità di adattarsi alle varie situazioni di gara.

Per entrambi il debutto stagionale sarà ovviamente al 41. Rally del Ciocco, in provincia di Lucca, il 23 e 24 marzo, gara praticamente di casa per Michelini, il quale nel 2015 e nel 2017 ha terminato due volte al secondo posto assoluto.

Il ruolo dei due driver sarà importanti poi per aspirare alla riconquista dell’ennesimo titolo riservato alle Scuderie, un alloro che Movisport detiene anche dall’anno scorso.

FONTE: UFFICIO STAMPA MOVISPORT

  • Letto 236 volte
Torna in alto

Questo sito usa i cookies per migliorare i servizi e l'esperienza dell'utente.

Se decidi di continuare la navigazione considereremo che stai accettando il loro utilizzo. Più info

OK