Condividi su Facebook | | |

Verso il San Marino 2019: Ceccoli, ti riuscirà il bis?

COMUNICATO STAMPA

Mancano poche ore alla chiusura delle iscrizioni del 47° San Marino Rally, manifestazione clou degli appassionati delle quattro ruote e da sempre appuntamento imperdibile per gli amanti delle strade bianche. Il rally, in programma i prossimi 11-13 luglio, coinvolgerà a trecentosessanta gradi la piccola Repubblica di San Marino ospitando il fulcro della manifestazione, Direzione Gara, i Parchi Assistenza ed i Riordini oltre che il coreografico arrivo nella centrale Piazza Mercatale di Borgo Maggiore. Saranno anche coinvolti i territori limitrofi a partire dal salotto glamour di Riccione Viale Ceccarini dove saranno presentati gli equipaggi e le vetture partecipanti a partire dalle ore 19.00 di venerdì 12 luglio mentre sabato 13 luglio la disputa della gara interesserà la provincia di Pesaro/Urbino per concludersi nel palcoscenico delle strade di San Marino per l’ultima e spettacolare prova speciale di 5.660 metri completamente in asfalto che gli equipaggi dovranno affrontare con pneumatici da terra incrementando ulteriormente lo spettacolo.

Abbiamo rintracciato, per parlarci della gara, il velocissimo sammarinese Daniele Ceccoli (foto d'archivio AciSport) che, con alle note il fido Carlo Capolongo, è riuscito ad imporsi nella gara di casa lo scorso anno dopo una bella battaglia con i migliori piloti italiani in circolazione. Ceccoli inizia così “Il Rally San Marino è il rally che sono andato a vedere fin da piccolo, sono cresciuto con il Rally di San Marino fino addirittura vincerlo, per me è il rally dei rally, è il mio rally, lo sento mio. E’ stato inoltre organizzato, in passato, da persone a me care a cui sono sempre stato legato come Germano Bollini e Monica Bellavista, come anche l’indimenticabile Loris Roggia. Inoltre vincere lo scorso anno è stata la vittoria più bella che abbia avuto, un’emozione unica, vincerlo è stato l’apice della mia carriera.” Alla domanda di quale fosse la prova dove verrà decisa la gara, Ceccoli non ha avuto incertezze e ha affermato: “Sicuramente la prova di Sestino, la prova più lunga, più faticosa ed insidiosa della gara. Inoltre è la più tecnica e veloce, che come sempre mette a dura prova gli equipaggi e le vetture.”

Ed alla domanda cosa ti aspetti da questa gara? “Io spero di fare bene, sarà duro ripetere il risultato dello scorso anno, gli avversari sono sempre agguerriti, comunque ce la metteremo tutta.” Quindi determinazione per Ceccoli che punterà, come sempre ai piani alti della classifica forte della sua vittoria dello scorso anno, ma anche della sua esperienza sul fondo sterrato. Lo scorso anno infatti il pilota sammarinese riuscì ad aggiudicarsi la gara con alle note Capolongo utilizzando la Skoda Fabia R5 (dopo ventidue anni dalla vittoria di un altro sammarinese Ercolani) davanti a Campedelli-Canton invece su Ford Fiesta R5 e a Marchioro-Marchetti invece su Skoda Fabia R5 tutti racchiusi in una manciata di secondi. 

Attesa perciò per la gara organizzata dalla Federazione FAMS, Federazione Auto Motoristica Sammarinese, che si preannuncia ricca di pretendenti a partire dal leader del Campionato che si è aggiudicato le prime due gare in calendario il francese Consani che ha vinto sia il Rally dell’Adriatico che il Rally d’Italia/Sardegna.

Sarà inoltre da seguire con attenzione le due gare al seguito del San Marino Rally, il Rally del Titano che lo scorso anno fù vinto con autorità da Marchioro-Dall’Olmo su Peugeot 207 S2000 ed il San Marino Rally Show che invece fù appannaggio dell’altro sammarinese doc Jader Vagnini che con Zanchetta aveva a disposizione una performante Ford Fiesta WRC.
Aggiornamenti ed informazioni su www.sanmarinorally.com

FONTE: UFFICIO STAMPA SAN MARINO RALLY

  • Letto 156 volte
Torna in alto

Questo sito usa i cookies per migliorare i servizi e l'esperienza dell'utente.

Se decidi di continuare la navigazione considereremo che stai accettando il loro utilizzo. Più info

OK