Condividi su Facebook | | |

Un Salsomaggiore a tutto podio per Publi Sport Racing

COMUNICATO STAMPA

La scuderia carpinetana fa il pieno di soddisfazioni nel rally parmenese, valido per la Coppa Rally di Zona: quattro i successi di classe, ai quali si aggiungono un secondo ed un terzo posto.

Sotto l’ombrellone, i componenti di Publi Sport Racing ci arriveranno sazi ed appagati: perché alla meritata pausa estiva, la scuderia reggiana giunge con un bilancio stagionale lusinghiero il cui ultimo capitolo si è rivelato ricco di soddisfazioni. Al rally di Salsomaggiore, quinto e penultimo atto della Coppa Rally di Zona emiliano-romagnola, i sette equipaggi biancorossi che hanno raggiunto la bandiera a scacchi lo hanno fatto cogliendo risultati di ottimo livello.

Delle quattro medaglie d’oro raccolte sulle strade termali, quella di maggior rilievo se la sono messa al collo il reggiano Aldo Fontani ed il lariano Alberto Spiga; in gara su una Renault Clio Williams curata da Teknocar, l’inossidabile Fontani ha conquistato la classe A7 chiudendo al 16° posto in classifica assoluta e mettendo a segno anche cinque vittorie parziali. Ruolino di marcia di tutto rispetto, limpida fotografia della competitività dello storico alfiere di Publi Sport Racing.

Esordio dorato per Davide Incerti e Monica Debbi (foto Massimo Carpeggiani) in classe R3T: la coppia di Castellarano ha iniziato la propria avventura sulla Citroen DS3 cogliendo un bel successo nella classe R3 dedicata alle vetture turbocompresse; per i due, oltre alle 8 prove vinte sulle 9 in programma, la soddisfazione di essersi migliorati prova dopo prova, acquisendo una preziosa esperienza con la professionale vettura di casa Citroen.

Perentorio il successo dei fratelli maranellesi Tonino ed Alessandro Di Marco (Peugeot 106) in classe N2: i due hanno vinto sette prove speciali, dominando dall’inizio alla fine una gara che li rilancia nella classifica della Coppa Rally di Zona e, quindi, anche verso le finali di Coppa Italia. A tentare di batterli ci hanno provato pure Stefano Dallari e Marco Sassi, ma la leva del cambio della loro Peugeot 106 li ha traditi a metà gara, quando erano in seconda posizione.

Il quarto successo è quello di Manzini-Alaimo in RS1.4 Plus: in questa classe si è registrato in realtà un dominio delle vetture preparate nell’officina Publi Sport Racing ed il podio è infatti integralmente biancorosso. I due modenesi, su MG 105 ZR, hanno spadroneggiato (8 i successi parziali) precedendo i castelnovesi Valdesalici-Gilioli (Rover 214) e l’auto gemella condotta dal titolare di Publi Sport Racing, Gabriele Costi, e dalla consorte Monica Bernardi.

L’altro deus ex machina di Publi Sport Racing, Lorenzo Costi, ha portato la Renault Clio di classe R3C sul terzo gradino del podio: insieme al sassolese Matteo Lamecchi, Costi ha saputo segnare buoni tempi ed ha incrementato la conoscenza della vettura francese, sulla quale a Salsomaggiore ha corso per la terza volta (sempre finendo a podio).

La brillante prova degli equipaggi biancorossi ha permesso a Publi Sport Racing di chiudere quarta nella classifica delle scuderie: risultato di grande rilievo, se si considera che la compagine reggiana – come sempre – ha schierato i suoi alfieri a bordo di vetture a due ruote motrici di media e piccola cilindrata.

FONTE: UFFICIO STAMPA PUBLI SPORT RACING

  • Letto 173 volte
Torna in alto

Questo sito usa i cookies per migliorare i servizi e l'esperienza dell'utente.

Se decidi di continuare la navigazione considereremo che stai accettando il loro utilizzo. Più info

OK