Condividi su Facebook | | |

Un Piancavallo in sordina per Zorra-Carbognani (Publirace)

COMUNICATO STAMPA

L’equipaggio di San Polo d’Enza (foto Dino Benassi) vive un difficile fine settimana sulle strade pordenonesi, teatro del secondo round della International Rally Cup.

A Nordest niente di… buono. Il rally di Piancavallo coglie in contropiede Alessandro Zorra e Fabrizio Carbognani: gli alfieri della scuderia sampolese Publirace vivono un fine settimana complicato e non riescono così a replicare la magistrale prova offerta all’Appennino Reggiano d’inizio aprile. Caratterizzata da condizioni climatiche averse, la seconda prova dell’International Rally Cup vede la Peugeot 208 preparata da Publirace in collaborazione con Reggiana Riduttori navigare nelle retrovie della classe R2B e del trofeo Peugeot Competition 208 Rally Cup Pro. La bandiera a scacchi di Maniago sancisce infine un insipido ottavo posto di classe.

A spiegare le ragioni di questa prova al di sotto delle aspettative è lo stesso pilota di Borsea, al solito molto sereno ed onesto nella sua analisi: “Al Piancavallo sono mancato io, tutto qui. Il fatto è che siamo partiti con un assetto sbagliato e io mi sono irrigidito, perdendo il feeling con la vettura e la fiducia. Questa situazione si è protratta per una buona metà di gara, vale a dire soprattutto per le quattro, bagnatissime prove del sabato. Poi abbiamo ritrovato la retta via sul piano tecnico ed anche io mi sono ‘slegato’, riprendendo un ritmo più accettabile. Purtroppo, a quel punto i giochi erano ampiamente fatti, per cui ho badato a portare l’auto al traguardo cercando di muovere almeno la classifica di classe in campionato. Non posso che recitare il mea culpa, scusandomi con la squadra per questa prova incolore”.

Se le aspettative dell’equipaggio affondano nelle fradice strade di Piancavallo, a restare a galla sono il morale e le motivazioni in prospettiva futura: “E’ stata un’esperienza negativa, ma anche molto istruttiva – chiosa Zorra -. Abbiamo intanto conosciuto una gara e strade inedite, maturando esperienza per quanto riguarda la preparazione della Peugeot 208 e la gestione degli pneumatici in condizioni di bagnato. Una lezione dura che non dimenticherò e che conto di mettere a frutto già dal prossimo impegno. Grazie comunque a Fabrizio Carbognani, sempre impeccabile alle note, ed a Publirace e Reggiana Riduttori, che ci hanno fornito un’auto perfetta. Utilizzeremo questo mese che ci separa dal rally del Taro per analizzare nel dettaglio questa partecipazione al Piancavallo e preparare al meglio la gara parmenese”.

FONTE: UFFICIO STAMPA PUBLIRACE

  • Letto 116 volte
Torna in alto

Questo sito usa i cookies per migliorare i servizi e l'esperienza dell'utente.

Se decidi di continuare la navigazione considereremo che stai accettando il loro utilizzo. Più info

OK