Condividi su Facebook | | |

Ufficiale: per Dalmazzini il supporto Acisport

COMUNICATO STAMPA

Nella riunione della Giunta Sportiva dell’11 aprile 2018 sono stati messi a punto alcune variazione regolamentari in particolare per quanto riguarda i test pre gara del Campionato Italiano Rally. Deciso anche il supporto finanziario ai programmi sportivi di Andrea Nucita e Andrea Dalmazzini.

Sono state pubblicati ieri le modifiche all’articolo 16 del Regolamento del Settore Rally – Norme generali riguardanti i test del CIR non compresi nei programmi Gara. Questi in sintesi i punti fondamentali, rimandando comunque per completezza alla lettura totale della norma stessa, che riportiamo in allegato.

Da sottolineare in particolare, alcuni punti/novità, dove spiccano fra l’altro la riduzione dei costi dei test, novità fortemente caldeggiata dalla Commissione Rally ACI Sport

1.Dopo la disputa della prima gara del CIR sono vietati i test nelle regioni e nelle province limitrofe a quelle in cui si svolgeranno le gare successive del campionato.

2. Gli organizzatori del CIR dovranno prevedere nella giornata del mercoledì precedente a quella delle ricognizioni, una giornata di test per tutti gli iscritti ai Campionati Assoluto, Junior, Due ruote motrici e Asfalto, e per tutti i piloti residenti nella regione che partecipano con vetture R5.

3. Il costo massimo per ogni vettura partecipante al test sarà di euro 1200 per le vetture R5 ed euro 600 per tutte le altre. Per gli Under 23 l’importo sarà di 300 euro indipendentemente dalla vettura utilizzata.

4. Per ogni gara di Campionato Italiano Rally potrà essere effettuato, su richiesta dei Conduttori iscrittial CIR, un test singolo aggiuntivo oltre a quello del mercoledì, da svolgersi in un solo giorno nel territorio della gara CIR. La richiesta dovrà pervenire nei termini previsti alla Segreteria della Commissione Rally tramite l’organizzatore del rally o un altro organizzatore con licenza B. Essa sarà valida qualora sia rispettata la
presente normativa.

5. Al test singolo aggiuntivo potranno partecipare solo Conduttori iscritti al CIR a condizione che gli stessiabbiano già versato le quote relative al test collettivo del mercoledì precedente la gara. Il costo del Testaggiuntivo sarà fissato liberamente fra le parti. Il Test singolo aggiuntivo potrà essere effettuato in un periodo a scelta degli interessati e comunque non oltre il martedi prima dell’inizio del rally. Ogni Conduttore iscritto al CIR potrà effettuare nell’ambito del Campionato un test aggiuntivo per ogni gara.

Tra le altre decisioni prese anche quelle del supporto ai programmi sportivi di Andrea Nucita, impegnato quest’anno nel FIA RGT CUP a bordo della FIAT ABARTH 124 del team Bernini. Il siciliano ha nel suo programma, oltre al Rally di Montecarlo ed al Tour de Corse, già disputati, anche due gare dell’europeo il Barum Czech Rally, il Roma Capitale e il Rally du Valais.

Altro pilota seguito e supportato dalla Federazione sarà Andrea Dalmazzini (foto d'archivio Dino Benassi in esclusiva per Rallysmo.it) che ha incentrato la sua stagione su tre gare in asfalto del Campionato Italiano Rally, Elba, Roma Capitale e Due Valli. Ad integrazione di tale programma è anche prevista la partecipazione alla tappa italiana del Campionato del Mondo Rally, il Rally Italia Sardegna.

FONTE: UFFICIO STAMPA ACISPORT

 

  • Letto 347 volte
Torna in alto

Questo sito usa i cookies per migliorare i servizi e l'esperienza dell'utente.

Se decidi di continuare la navigazione considereremo che stai accettando il loro utilizzo. Più info

OK