Condividi su Facebook | | |

Tosi-Del Barba, semaforo rosso al Casentino

COMUNICATO STAMPA

L’equipaggio della Movisport, con la Skoda Fabia R5 della Gima Autosport (foto d'archivio di Dino Benassi in esclusiva per Rallysmo.it), dopo un avvio di gara di alto profilo si è dovuto fermare per un problema ad una sospensione dopo cinque prove, vedendosi scivolare giù dal podio provvisorio di Campionato.

Gianluca Tosi e Alessandro Del Barba, hanno conosciuto una battura d’arresto nella loro corsa al podio del Campionato IRCup. Ieri, al 39° Rally del Casentino, penultimo atto della serie, a Bibbiena (Arezzo). La coppia reggiana della Movisport si è dovuta ritirare dopo cinque prove speciali per un problema ad una sospensione posteriore, nello specifico la rottura di un anello “seeger”, un particolare da pochi euro.

Arrivati in provincia di Arezzo forti dell’essere terzi nella classifica provvisoria del Campionato IRCup, Tosi e Del Barba avevano avviato la sfida raggiungendo la quarta posizione assoluta dopo un avvio “di studio” per regolare al meglio la della loro Skoda Fabia R5 della Gima Autosport, pronti quindi a rimanere bene sopra il podio di campionato prima dell’ultima sfida di Bassano, fissata dopo l’estate. Purtroppo, la quinta prova, quando si è palesato il problema, è stata quella che li ha allontanati dai vertici e la successiva quella che ha costretto ad alzare bandiera bianca, quando le sensazioni alla guida erano davvero importanti.

Il pilota di Carpineti ed il navigatore di Castelnovo Monti hanno dunque perduto il terzo gradino del podio provvisorio avendo comunque confermato di essere coppia da Campionato, uno status che certamente andranno a ribadire in Veneto a fine settembre, per cercare di riprendersi quello che sino hanno avuto in mano, il “bronzo” della serie internazionale.

"Purtroppo, dopo tre gare esaltanti pur se non esenti da difficoltà – commenta Tosi – la Fabia ci ha “traditi”!. Un particolare da pochi euro, ci ha dapprima rallentati e poi costretti a fermarci. Peccato perché stavamo sfruttando il lavoro fatto nella prima parte di gara, che ci faceva pensare ad un bel finale, che poi, con tutto quel che è accaduto in epilogo di gara poteva davvero produrre un risultato importante. Davvero un peccato, mi dispiace per noi come equipaggio, ma soprattutto per la squadra, che ci mette sempre in condizione di correre la meglio, purtroppo le gare sono anche queste e le vetture possono ogni tanto darci qualche delusione. L’importante è, per tutti noi che credo siamo una gran bella squadra, avere a mente la consapevolezza che abbiamo lavorato bene ed in perfetta sintonia e che abbiamo sempre dimostrato di poter stare ai vertici. A Bassano proveremo a tornare sul podio!”.

FONTE: UFFICIO STAMPA TOSI-DEL BARBA

  • Letto 443 volte
Torna in alto

Questo sito usa i cookies per migliorare i servizi e l'esperienza dell'utente.

Se decidi di continuare la navigazione considereremo che stai accettando il loro utilizzo. Più info

OK