Condividi su Facebook | | |

Suzuki Rally Cup: bronzo al fiele per Rivia

COMUNICATO STAMPA

Il Trofeo ACI Como si prevedeva una finale di stagione spettacolare per la tappa conclusiva del monomarca di Suzuki Italia e la gara lariana ha rispettato i pronostici di spettacolo con colpi di scena finali. Tra le 1.6 Sport R1, SWIFT 1.0 Boosterjet R1 oppure Racing Start e Baleno 1.0 Boosterjet, Andrea Scalzotto e Nicola Rutigliano si prendono la tredicesima edizione del Trofeo Suzuki Italia, davanti a Schileo-Furnari e Rivia-Dresti (foto AciSport). Ottime le prove dei più giovani a bordo delle vetture giapponesi.

È stata una gara combattutissima quella che si è corsa sugli asfalti lariani del Trofeo ACI Como, grande finale Nazionale della Coppa Rally di Zona ACI Sport e round conclusivo della Suzuki Rally Cup. Prova di forza per i 17 i partecipanti di Suzuki Italia compreso l’aostano Simone Goldoni insieme ad Eric Macori, trasparente ai fini della classifica di trofeo in corsa con la sua Swift Hybrid nella categoria Classe R1 Ibr. Naz. E' stata battaglia nel verdetto finale nel trofeo e relativo montepremi messo in palio da Suzuki Italia.

Una sfida iniziata bene il venerdì tra i sedici equipaggi a bordo di Suzuki, scelte tra i modelli sportivi SWIFT 1.6 Sport R1, SWIFT 1.0 Boosterjet R1 oppure Racing Start e Baleno 1.0 Boosterjet, che ha messo subito in luce Ivan Cominelli. Lo svizzero insieme a Igor Leone Fieni, si è aggiudicato la prima prova di Alpe Grande. Cominelli ha però dovuto abbandonare le sfide il giorno dopo per un braccetto rotto alla sua Swift R1. Destino simile per l’aostano Simone Goldoni insieme ad Eric Macori, trasparente ai fini della classifica di trofeo in corsa con la sua Swift Hybrid nella categoria Classe R1 Ibr. Naz. penalizzato da una toccata è stato costretto al ritiro sulla penultima prova.

Spazio, dunque, tutto per i più attesi del monomarca di casa Hamamatsu. In quattro si sono messi in evidenza per la vittoria assoluta della gara lariana. Simone Rivia, Andrea Scalzotto, ma anche Nicola Schileo e Igor Iani. I quattro sfidanti su Swift R1 gommate Toyo Tires si sono alternati negli scratch del day 2, dove Scalzotto si è imposto su entrambi i passaggi della lunga prova di Sormano, valida come prima power stage del trofeo. Dal canto suo Rivia, passato al comando dell’ assoluta nella prima frazione di gara del sabato, ha realizzato i migliori tempi sulle prove di Bellaggio e sul secondo passaggio della Alpe Grande qui appaiato con il giovanissimo Iani. Bravo fino alla fine, l’under25 con Nicola Puliani, è stato colpito dalla sfortuna mancando il traguardo finale per la rottura della sua vettura durante l’ultimo trasferimento. In chiusura sugli 11 chilometri della Bellagio, ultima frazione cronometrata in programma valida come seconda power stage del trofeo, Schileo navigato da Gianguido Furnari, su Swift 1.0 turbo R1, si è messo in luce come il più veloce in prova.

Questo in breve il bilancio di un entusiasmante weekend di Suzuki Italia che di fatto aveva consegnato il trofeo nelle mani dell’equipaggio Rivia-Dresti.
La classifica è stata poi aggiornata in seguito alle verifiche tecniche e alla decisione di esclusione dalla classifica del rally comminatagli dai Commissari Sportivi per irregolarità tecnica come riportato dalla Decisioni dei Commissari Sportivi n.6 esposta nell’albo di gara del 39°Trofeo ACI Como. Dunque il gradino più alto del trofeo è passato al vicentino Andrea Scalzotto che conclude la sua stagione nel Suzuki Rally Cup con 51 punti finali con cinque punti di vantaggio su Nicola Schileo, secondo assoluto del trofeo. Resta a 38 punti Simone Rivia appaiato con Giorgio Fichera. Il siciliano navigato da Alessandro Mazzocchi centra la vittoria nella classe Racing Start, davanti all’avversario di classe Roberto Pellé con Giulia Luraschi. Il trentino conclude la sua stagione nel Suzuki Rally Cup con 35 punti.

Ma il Rally di Como ha raccontato altre belle storie tra gli aspiranti trofeisti di Suzuki Italia come quella di Andrea Lamanna. Nel Rally di Como il pilota classe 2000 accompagnato da Alessandro Albertini ha davvero impressionato tutti. Ottimi tempi alla guida della Swift e un quarto posto assoluto per il giovanissimo emiliano gettano buone basi per una sua partecipazione nella prossima stagione del trofeo.

Sulle strade lariane, buone prestazioni per gli altri attori tra le Swift R1B come l’altro giovane in corsa nel trofeo Mattia Zanin con Fabio Pizzol, seguito da Simone Calcagno con Alessandro Parodi e Giovanni Pelosi navigato da Tiziano Pieri sulla Swift in versione RSTB1.0. Traguardo finale nell’ordine anche lo svizzero Lorenzo Albertolli con Valentina Bucksch e Christian Mantoet insieme a Roberto Simioni.

CLASSIFICA FINALE TROFEO ACI COMO – SUZUKI : 1.Scalzotto,A. - Rutigliano,N. (SUZUKI SWIFT) in 54'19.4; 2.Schileo,N. - Furnari,G. (SUZUKI SWIFT) a 14.3; 3.Pelle',R. - Luraschi,G. (SUZUKI SWIFT) a 41.1; 4.Lamanna,S. - Albertini,A. (SUZUKI SWIFT) a 46.3; 5.Fichera,G. - Mazzocchi,A. (SUZUKI BALENO) a 1'01.2; 6.Zanin,M. - Pizzol,F. (SUZUKI SWIFT) a 1'01.5; 7.Calcagno,S. - Parodi,A. (SUZUKI SWIFT) a 1'15.9; 8.Pelosi,G. - Ossato,I. (SUZUKI SWIFT) a 4'06.3; 9.Albertolli,L. - Bucksch,V. (SUZUKI SWIFT) a 5'12.7; 10.Mantoet,C. - Beltramello,S. (SUZUKI SWIFT) a 7'01.1

CLASSIFICA SUZUKI RALLY CUP: Scalzotto Andrea 51; Schileo Nicola 46: Rivia Simone - Fichera Giorgio 38; Pelle' Roberto 35; Cominelli Ivan 28; Calcagno Simone 21; Mantoet Cristian - Iani Igor 19; Zanin Mattia 16; Martinelli Stefano 9; Pelosi Giovanni 7; Albertolli Lorenzo 6; Longo Marco 5; Vallino Claudio 3.

FONTE: UFFICIO STAMPA SUZUKI RALLY CUP

  • Letto 76 volte
Torna in alto

Questo sito usa i cookies per migliorare i servizi e l'esperienza dell'utente.

Se decidi di continuare la navigazione considereremo che stai accettando il loro utilizzo. Più info

OK