Condividi su Facebook | | |

Scuderia San Marino ok al Marche, Ceccoli guida il plotone biancazzurro al Tuscan

COMUNICATO STAMPA

Si è disputato in un freddo weekend autunnale il 12° Rally delle Marche, primo appuntamento del Raceday Rally Terra che ha visto al via 73 equipaggi di cui 57 al traguardo.

Andiamo a scoprire assieme i risultati ottenuti dai nostri portacolori nelle Marche. Ottime le prove dei nostri co-driver con risultati di grande portanza: chiude in seconda piazza assoluta Silvio Stefanelli alle note di Francesco Fanari su Skoda Fabia R5 per loro anche la vittoria di classe. Ecco le parole di Silvio: “bellissima gara, molto combattuta ma ci siamo difesi tutto sommato bene, la macchina perfetta. Francesco nel guidato se la cava bene ma perde un po’ nel super veloce, peccato perché per me è la quarta gara che arrivo secondo, ma la cosa fondamentale è che ci siamo divertiti”. Superlativa anche la prova di Livio Ceci con Stefano Guerra. Per loro ottima settima posizione assoluta con la Subaru Impreza STi con relativa vittoria di classe N4.

Diego Zanotti con Samuele Betti al volante chiudono in 26esima piazza sulla Citröen DS3 R3T, anche per loro vittoria di classe. Chiude 27° assoluto Alessandro Biordi su una BMW M3 E30 che dettava le note a Andrea Succi, per loro vittoria di classe A8. Completa il quadro degli equipaggi Manuel Barbieri con Andrea Bucci su Renault Clio RS, chiudono la loro gara in 33° posizione e vincendo la classe S3. Le impressioni di Manuel: “è stata una gara tosta ma bella, prove speciali fantastiche e fortunatamente tempo magnifico. Ci siamo divertiti e alla fine è venuto il risultato. Andrea è stato molto bravo”.

Chiude 17° assoluto Jader Vagnini in coppia con Erika Zoanni su Renault Clio R3, conquistando il primo posto di classe e di due ruote motrici, solita gara perfetta per il nostro portacolori che si conferma tra i migliori interpreti della Clio sui fondi sterrati. “un bellissimo risultato frutto di un buon lavoro di Proline Sport di Andrea Urbinati. Bello iniziare il campionato con una vittoria ma soprattutto con dei bei tempi con un 2WD. Sono contento anche se ho il rammarico di non essere stato al via del campionato Raceday con una R5 ma vedremo nel 2019 non si sa mai”.

In 21° piazza troviamo Marco Fantini e Lorenzo Ercolani sull’agile Opel Adam R2 (foto), anche per loro gara da ricordare, primi di classe R2B e secondo posto di due ruote motrici dietro Vagnini. Un risultato di spessore per Marco e Lorenzo in una delle classi più numerose della gara che hanno dato del filo da torcere agli avversari. Ecco un loro commento: “siamo molto contenti del risultato ottenuto, primi di classe, primi di raggruppamento F di Raceday, è andato tutto alla perfezione dalla macchina ai nostri tempi che siamo andati sempre a migliorare. Un ringraziamento speciale va al pubblico ed amici che erano lì in ps a tifarci, non ce l’aspettavamo, una grande soddisfazione”. Sempre in classe R2B chiude 45° Andrea Nicolini con Mirco Gabrielli su Ford Fiesta R2, per loro un ottavo posto di classe, soddisfatti del risultato essendo solo la seconda gara su sterrato per Andrea. Una posizione dietro troviamo Massimo Moretti con Fabio Graffieti su Opel Astra POI, per loro vittoria di classe E7. Unica nota negativa il ritiro di Massimo Bizzocchi che affiancava il rientrante Michele Pianosi su BMW M3, per loro un’uscita di strada e conseguente ritiro.

Tutto pronto a Montalcino e dintorni per la 9° edizione del Tuscan Rewind, gara che si divide in storica e moderna, e vedrà al via un centinaio di equipaggi. Nell’ultima prova del Campionato Italiano Rally Terra, occhi puntati su Daniele Ceccoli e Piercarlo Capolongo (Skoda Fabia R5) che lotteranno fino all'ultimo chilometro per aggiudicarsi il titolo. Riproponiamo un piccolo trafiletto dell’intervista rilasciata ad AciSport: “ho avuto la fortuna di correre questa gara circa 15 anni fa. Era il 2002 e si chiamava Tutta Terra Toscana, ero in coppia con Loris Roggia come navigatore a bordo della Opel Astra OPC e riuscimmo ad ottenere un secondo posto in classe N3 che a quell’epoca era un risultato di un certo peso. Quindi ho bei ricordi. Ho corso lì anche qualche edizione seguente, poi ho avuto anche l’opportunità di correre su queste strade come navigatore nel Rally Storico più recentemente. Si tratta di una gara molto bella.”

Ritorno al volante per Marco Cavalli che per l'occasione sarà navigato dalla figlia Sabrina, come lo scorso anno che debuttò proprio in questa gara, a bordo dell’inseparabile Renault Clio Williams in classe A7. Dall’asfalto del Circuito dei Campioni, torna sulle strade sterrate Giuseppe Macina con Gilberto Ceccoli alle note sulla BMW 320 nella categoria RS 2.0 plus.

Presente anche il nostro bravo co-driver, Stefano Stefanelli reduce dal doppio podio ottenuto al Nido dell'Aquila e al Marche affiancherà ancora una volta Francesco Fanari su Skoda Fabia R5. Importante anche la presenza di nostri portacolori nella gara storica, che vedrà 30 equipaggi al via compresi i partecipanti al Trofeo A112 Abarth Terra. 

Numero 108 sulle fiancate per Bruno Pelliccioni coadiuvato alle note da Mirco Gabrielli sulla Ford Escort RS 2000 MK II. Un grande ritorno sulle stesse strade di un anno fa Loris Baldacci con Stefano Magnani, anche loro su Ford Escort. Numero 114 per Giovanni Battista Muccioli ed Enrico De Marini sulla bellissima BMW 320 E21, cambio di vettura per Marco Fantini e Lorenzo Ercolani li vedremo questo weekend a bordo dell’Opel Corsa 2000.

Una delle poche lady portacolori in veste di co-driver nei rally storici è Daiana Darderi che leggerà le note a Marco Bianchini sulla favolosa Lancia 037 Rally.
Un equipaggio bianco azzurro anche nella categoria regolarità sport, col 301 troviamo il grande Alen Burgagni con il papà Antonio ad affiancarlo.

FONTE: SCUDERIA SAN MARINO

  • Letto 46 volte
Torna in alto

Questo sito usa i cookies per migliorare i servizi e l'esperienza dell'utente.

Se decidi di continuare la navigazione considereremo che stai accettando il loro utilizzo. Più info

OK