Condividi su Facebook | | |

Scatta dal Taro la stagione di Andrea Galeazzi (Jolli Corse)

COMUNICATO STAMPA

Il pilota di Lagrimone ritorna in gara sette mesi dopo la positiva partecipazione alla Ronde del Monte Caio. Correrà come sempre sulla Citroen DS3 di classe R3T, navigato per la prima volta dall’astigiano Fabio Grimaldi. Il programma stagionale, in via di evoluzione, prevede per ora le tre gare parmensi.

Il Taro chiama, Andrea Galeazzi risponde. Non poteva certamente resistere al fascino della gara-totem parmense, il 39enne in forza a Jolli Corse, il quale ha dunque deciso di far riparte da Borgotaro il cammino agonistico interrotto sette mesi fa: “Il Taro è un appuntamento che, impegni professionali permettendo, non si può proprio mancare – esordisce Andrea -; è un rally sempre molto ben organizzato, caratterizzato da prove impegnative e dal fascino immutato. In sintesi, correre al Taro significa divertirsi molto, ma anche accettare una sfida tra le più impegnative in circolazione”.

Galeazzi affronterà gli asfalti valtatesi sulla Citroen DS3 (R3T) con la quale ha corso diversi rally, togliendosi belle soddisfazioni: l’ultima risale al piazzamento nella top-10 alla Ronde del Monte Caio 2017 (la foto di Dino Benassi lo ritrae in azione in questa circostanza). Risultato ovviamente non replicabile in quest’occasione: “Partirò con spirito sereno e tranquillo, senza crearmi alcun obiettivo specifico. Del resto, dopo un così lungo periodo d’inattività, è difficile ritrovare subito la competitività. In più, stavolta sarò navigato da Fabio Grimaldi, con il quale non ho mai corso: ci vorrà un minimo di tempo per costruire un feeling. Insomma, stavolta darò la precedenza al divertimento, ma conto comunque di riattivare in fretta gli automatismi da pilota e di finire in crescendo”.

Se l’oggi è focalizzato sulla complessa gara della Scuderia San Michele (“sulla Folta penso di esprimermi al meglio, mentre la prova più ostica, per me, è sempre la Montevacà”, chiosa), il domani rallystico di Galeazzi non ha ancora contorni del tutto definiti e, per il momento, ha un orizzonte limitato alla provincia di casa: Andrea sarà quindi tra i protagonisti della nuova gara in programma il primo fine settimana di agosto a Salsomaggiore Terme, dopodiché si concentrerà sulla Ronde del Monte Caio, della quale è anche organizzatore. Fin qui le certezze, ma il pilota conta di ampliare il proprio calendario agonistico: “Come sempre, disputerò qualche altra gara, ancora da definire, anche in base ai miei impegni professionali. Colgo intanto l’occasione per ringraziare tutti i miei sponsor, che mi consentono di allestire ogni anno un bel programma sportivo”.

FONTE: UFFICIO STAMPA SCUDERIA JOLLI CORSE

  • Letto 579 volte
Torna in alto

Questo sito usa i cookies per migliorare i servizi e l'esperienza dell'utente.

Se decidi di continuare la navigazione considereremo che stai accettando il loro utilizzo. Più info

OK