Condividi su Facebook | | |

Publirace riporta Zorra-Carbognani nell’IRCup: obiettivo, confermarsi in zona medaglie

COMUNICATO STAMPA

La scuderia e l’equipaggio di San Polo d’Enza ancora al via della serie riservata ai rally internazionali su asfalto, sempre con la Peugeot 208 preparata dal team reggiano. Nel mirino, il replay dello splendido cammino tenuto lo scorso anno, culminato con il terzo posto di classe R2B e nel trofeo Peugeot 208 Rally Cup Pro. La prima delle gare del campionato in programma sabato 4 luglio con il rally del Casentino.

Sarà un altro anno targato International Rally Cup, quello che attende l’equipaggio di punta della scuderia sampolese Publirace: Alessandro Zorra e Fabrizio Carbognani si ripresenteranno al via della serie che scatterà sabato prossimo sulle strade aretine del rally del Casentino e lo faranno partendo – idealmente – dal (doppio) terzo gradino del podio colto alla fine della passata stagione. Il 37enne pilota di Borsea ed il 35enne navigatore di Grassano, insomma, tornano sulla scena di un campionato che li ha visti grandi protagonisti in classe R2B e nel trofeo Peugeot Competition 208 Rally Cup Pro con l’intento di confermarsi nel gotha della classe più competitiva e selettiva nel panorama delle vetture a due ruote motrici.

L’equipaggio reggiano correrà con la familiare Peugeot 208 preparata dalle sapienti mani dei tecnici di Publirace, la stessa con la quale nel 2019 colse due secondi posti di classe (al Taro – la foto Formula News si riferisce a quest’occasione - ed a Bassano), un terzo (all’Appennino Reggiano), un quinto (al Casentino) ed un settimo posto (a Piancavallo), ruolino di marcia che valse non solo l’approdo sul podio finale di classe e del trofeo della casa del Leone, ma anche un clamoroso undicesimo posto nella graduatoria generale ed un non meno significativo secondo posto tra le due ruote motrici (sempre a livello di classifica assoluta).

Quest’anno, la sfida che attende Zorra-Carbognani sarà ancora più impegnativa: a fronte di un nugolo di rivali ugualmente numeroso ed agguerrito, gli alfieri di Publirace dovranno fare i conti con un calendario accorciato (da 5 a 3 gare) e con un chilometraggio ridotto a causa delle restrizioni imposte dal protocollo federale introdotto per poter consentire la ripresa dell’attività in quest’anno stravolto dalla drammatica emergenza sanitaria; questo significa che equipaggio e team saranno chiamati ad aumentare ulteriormente la già elevata continuità prestazionale ed a ridurre al minimo gli errori, per poter capitalizzare al meglio le (poche) gare a disposizione.

Sfida dura all’orizzonte, insomma: terreno ideale e familiare per Alessandro Zorra, che vive infatti questa vigilia stagionale con la massima serenità: “Sono molto felice di poter prendere parte di nuovo all’IRCup – attacca il veloce pilota reggiano -. Per diversi mesi ho temuto di non potercela fare ma poi, grazie anche agli sforzi di Publirace, siamo riusciti a trovare il budget per riproporci in questo splendido campionato. Siamo reduci da un 2019 indimenticabile e per confermarci tra i migliori della R2B e del trofeo Peugeot 208 Rally Cup Pro dovremo davvero superarci: scenario stimolante, di sicuro daremo il massimo sin dal Casentino, memori anche della lezione appresa nella passata edizione della gara, dove perdemmo un podio di classe a causa di un finale di gara poco incisivo. Quest’anno cercheremo di sfruttare la conoscenza delle gare, e credo che la minor lunghezza delle gare (ora sui 100 km di prove speciali) possa rivelarsi un fattore non così sfavorevole sia sul fronte della gestione degli pneumatici, sia nel caso dovessimo affrontare gare con temperature elevate (cosa molto probabile proprio al Casentino). Conosco bene i ragazzi di Publirace ed il mio irrinunciabile navigatore Fabrizio Carbognani – tutti amici, soprattutto – e sulla Peugeot 208 mi trovo perfettamente a mio agio: sono quindi fiducioso di poter vivere un’altra stagione positiva, fermo restando che l’imperativo – per noi che corriamo sporadicamente – è sempre quello di divertirci dando sfogo alla nostra passione per i rally”.

Il rally del Casentino scatterà alle 12 di sabato 4 luglio da Bibbiena e terminerà nella stessa cittadina aretina alle 21.22 dopo che i concorrenti avranno percorso 250 chilometri di gara, 90 scarsi dei quali cronometrati.

FONTE: UFFICIO STAMPA PUBLIRACE

  • Letto 212 volte
Torna in alto

Questo sito usa i cookies per migliorare i servizi e l'esperienza dell'utente.

Se decidi di continuare la navigazione considereremo che stai accettando il loro utilizzo. Più info

OK