Condividi su Facebook | | |

Publirace, podi ed applausi al Taro

COMUNICATO STAMPA

Molto buona la prova dei tre equipaggi reggiani schierati dalla scuderia di San Polo d’Enza nella gara parmense: Zorra-Carbognani (Peugeot 208 – foto Formula News) incantano con un sontuoso secondo posto di R2B e nel trofeo Peugeot 208 Rally Cup Pro, mentre Saccheggiani-Tamagnini sono d’argento tra le vetture R3 e primi in R3C. Nel rally Nazionale, Ravazzini-Sforacchi (Renault Clio) centrano una preziosa piazza d’onore in N3 che li proietta in testa al trofeo Corri con Clio.

Il pollice punta in alto. E fa il paio con il sorriso, stampato sui volti dei component di Publirace. Finisce così, per la scuderia di San Polo d’Enza, il rally del Taro: con un bilancio ampiamente positivo, di quelli buoni per fare un salutare pieno di energia in vista degli imminenti impegni agonistici.

Il valzer delle soddisfazioni si apre con Alessandro Zorra e Fabrizio Carbognani: i due, impegnati sulla Peugeot 208 preparata dal Publirace in collaborazione con Reggiana Riduttori (per quanto riguarda i componenti della trasmissione), disputano una gara maiuscola, che nulla ha da invidiare a quella di aprile all’Appennino Reggiano. Velocissimi sin dal via, i due tengono sotto pressione i più esperti rivali ed arrivano al traguardo di Bedonia ritrovandosi in mano un secondo posto di classe R2B e nel trofeo 208 Rally Cup Pro di casa Peugeot (ed un eloquente 16° posto assoluto), peraltro legittimati dalle sei prove speciali concluse tra i migliori tre di classe. “Gara molto combattuta e tesa – il commento del pilota di Borsea -, nel corso della quale abbiamo azzeccato tutto, in gara e nelle scelte tecniche. Peccato aver perso molto tempo nella terza prova, disputata con pneumatici da asciutto su strada inzuppata d’acqua per un improvviso temporale: questo, forse, ci è costato il successo di classe, ma non recriminiamo: questo secondo posto vale tantissimo sia per quanto riguarda la classifica di classe nell’International Rally Cup, sia nell’ottica del trofeo Peugeot”.

Al via del rally Internazionale anche il pilota di Canossa Andrea Saccheggiani ed il navigatore sampolese Manuel Tamagnini (Renault Clio classe R3C). I due lottano con alcuni contrattempi tecnici ma riescono comunque a chiudere caparbi 23° assoluti e primi (in solitaria) di classe. “Questo Taro è stato decisamente duro – racconta Saccheggiani -, le noie prima alla pompa dei freni posteriori, poi al cambio ci hanno costretto a fare gli straordinari. Questo piazzamento è davvero il meglio che potessimo conquistare”.

Il rally Nazionale, andato in scena nella sola giornata di domenica, vede il rubierese Gabriele Ravazzini e lo scandianese Simone Sforacchi completare la loro fatica al secondo posto di classe N3 ed al 12° assoluto. Anche per loro, sempre in azione sulla Renault Clio curata da Publirace, questa piazza d’onore significa fare un importante passo in avanti nella classifica del trofeo Corri con Clio proposto dalla casa della losanga. “Siamo stati troppo abbottonati nella prima parte di gara – riflette Ravazzini –, poi non c’è più stato tempo per cercare di ricucire il divario dai battistrada di classe. Abbiamo comunque maturato un’esperienza importante e corso con lucidità. E questo nuovo secondo posto, che fa il paio con quello dell’Appennino Reggiano, ci pone in una condizione ottimale nella classifica del trofeo in vista del ‘girone di ritorno’ che inizierà ad agosto”.

FONTE: UFFICIO STAMPA PUBLIRACE

  • Letto 289 volte
Torna in alto

Questo sito usa i cookies per migliorare i servizi e l'esperienza dell'utente.

Se decidi di continuare la navigazione considereremo che stai accettando il loro utilizzo. Più info

OK