Condividi su Facebook | | |

Publi Sport Racing più forte della nebbia: quattro ori, un argento ed un bronzo di classe al Monte Caio

COMUNICATO STAMPA

La scuderia di Casina vive un’altra giornata sugli scudi nella difficilissima gara parmense, ostacolata dalla nebbia. Valdesalici, Gabriele e Foracchia vincono le rispettive classi, Dallari superlativo secondo in N2. Ciliegina sulla torta, il terzo posto tra le scuderie.

Publi Sport si congeda dal 2018 con un’altra bella prova corale dei suoi alfieri. Anche alla Ronde Monte Caio, disputata domenica sulle… ‘invisibili’ strade intorno a Lagrimone, la struttura dei fratelli Costi raccoglie parecchie soddisfazioni. L’equipaggio meglio piazzato in classifica assoluta è quello composto dai lucchesi Massimo e Mirco Mariani: impeccabile la loro condotta, che consente loro di portare l’Opel Astra GSI in 18° posizione ed al successo nella classe K11.

Il toanese Stefano Dallari ed il reggiano Marco Sassi (foto Diessephoto) mettono a segno un secondo posto di classe N2 dall’enorme peso specifico, considerando il 22° posto assoluto scalato con la loro piccola Peugeot 106. I due, impegnati in una splendida bagarre con i giovani locali poi vincitori della classe, strappano applausi agli appassionati, tenendo un ritmo di quelli che non t’aspetti con una nebbia così intensa.

Sempre concreta ed incisiva la gara dei castelnovesi Giuseppe Valdesalici e Stefania Gilioli, in gara sull’abituale Rover 214 di classe RS Plus 1.4; l’esperto equipaggio non si fa sorprendere dalle condizioni meteo e porta a termine la propria fatica con il primato di classe. Si brinda, in casa biancorossa, anche con l’altro equipaggio impegnato in Racing Start: il giovane Andrea Gabriele, affiancato dal bellunese Allen Pianon sulla propria Citroen Saxo, centra il primo successo di una carriera avviata da pochi mesi aggiudicandosi la RS1.6 proprio nell’occasione più insidiosa presentatasi sinora.

Soddisfazioni anche dalla classe N1, con un Fausto Foracchia – stavolta accompagnato sulla MG ZR 105 dal lombardo Alberto Spiga – che conferma la poderosa crescita vissuta quest’anno con l’oro di classe e, soprattutto, con riscontri cronometrici significativi.

Solo dalla classe N3 non arrivano gioie: per la coppia di Castellarano composta da Davide Incerti e Monica Debbi (Renault Clio RS), il Monte Caio è un calvario a causa della difficoltà a correre in condizioni di visibilità così precarie; i due arrivano al traguardo con un sesto posto comunque accettabile. L’unica vettura che raggiunge il traguardo è l’altra Renault Clio, sempre di N3, condotta da Lorenzo Costi insieme al lucchese Giuseppe Bernardi: la brillante prova dei due finisce a tre quarti di gara, quando un sasso scagliato da una vettura più lenta raggiunta nel corso della prova manda ko la cinghia servizi.

Il bilancio è comunque pienamente positivo: ad impreziosirlo, il terzo posto nella classifica della scuderie: un risultato ragguardevole, considerando che Publi Sport Racing, a differenza delle altre realtà meglio piazzate, schierava vetture di media e piccola cilindrata.

FONTE: UFFICIO STAMPA PUBLI SPORT RACING

  • Letto 80 volte
Torna in alto

Questo sito usa i cookies per migliorare i servizi e l'esperienza dell'utente.

Se decidi di continuare la navigazione considereremo che stai accettando il loro utilizzo. Più info

OK