Condividi su Facebook | | |

Publi Sport Racing conclude un 2019 trionfale

COMUNICATO STAMPA

La compagine di Carpineti si è confermata realtà di spicco tra le vetture a due ruote motrici: i toscani Rossi e Taddei hanno chiuso sul podio delle rispettive Coppa di Classe del Campionato Italiano, a livello regionale tanti i successi collezionati.

Più che una scuderia, un totem. Così, ormai, si può definire Publi Sport Racing. Attiva nel mondo dei rally dal 2002, la compagine reggiana capitanata da Gabriele e Lorenzo Costi costituisce infatti un solido punto di riferimento per tutti coloro che desiderino correre con vetture a due ruote motrici. Ancora una volta, infatti, la scuderia di Carpienti – una delle poche in grado di offrire ai propri piloti un servizio completo, grazie ad un nutrito paro macchine – ha vissuto nel 2019 una stagione ricca di successi e soddisfazioni.

Spiccano, su tutti, i risultati colti nell’ambito del Campionato Italiano Rally dai lucchesi Federico Rossi ed Andrea Taddei: il pilota di Castelnuovo Garfagnana – in azione su una Renault Clio - ha chiuso 3° nella Coppa R3 del principale campionato (e 4° nella stessa Coppa del tricolore Asfalto) e si è messo al collo un altro bronzo nel trofeo R3 Top di casa Renault; due terzi posti, invece, per il rallysta di Camporgiano che, a bordo di una Peugeot 106 (classe N2), ha saputo raggiungere il gradino basso del podio della Coppa gruppo N sia del CIR, sia del CIR Asfalto.

Soddisfazioni a go-go anche dalle gare di carattere regionale: in particolare, meritano una menzione i titoli nella Coppa Rally di Zona emiliano-romagnola del reggiano Aldo Fontani (campione di classe A7 - foto Formula News) e dei modenesi Tonino Di Marco (Peugeot 106) in N2 e Marco Manzini (primo di RS1.4 Plus con una MG 105 preparata dal team reggiano); con una Renault Clio di Publi Sport Racing ha corso anche il montecchiese Davide Cagni, campione regionale di N3. Di rilievo il secondo posto de ‘Il Medico’ nella stessa classe di Manzini (il reggiano ha corso su un’altra MG gestita da Publi Sport) e da Davide Incerti (Citroen DS3) in R3T, oltre ai bronzi collezionati da Lorenzo Costi (Renault Clio, l’ultimo gioiello arrivato in seno al team carpinetano) in R3, Stefano Dallari (Peugeot 106) in N2, Fausto Foracchia e Giuseppe Valdesalici in RS1.4 (ex aequo, rispettivamente su MG e Rover 214) e dal giovane Andrea Gabriele (Citroen Saxo) in RS1.6.

I ventidue piloti schierati da Publi Sport - per lo più in azione con le vetture preparate dal team reggiano - hanno complessivamente collezionato 55 partenze, raccogliendo 17 vittorie di classe ed altri 20 arrivi a podio: numeri che la dicono lunga sul livello di competitività della compagine di Carpineti.

FONTE: UFFICIO STAMPA PUBLI SPORT RACING

  • Letto 151 volte
Torna in alto

Questo sito usa i cookies per migliorare i servizi e l'esperienza dell'utente.

Se decidi di continuare la navigazione considereremo che stai accettando il loro utilizzo. Più info

OK