Condividi su Facebook | | |

Prosevent concentrata sul Rally della Romagna, prima delle sei gare in calendario nel 2018

COMUNICATO STAMPA

Si apre una stagione di lavoro ad ampio raggio, per la struttura romagnola, che avrà il compito di chiudere, a novembre, il Campionato Italiano Rally Terra a Montalcino. Il primo impegno sarà il 12° Rally della Romagna, il 7 e 8 aprile.

Sarà un duemiladiciotto di grande lavoro, di grandi impegni ma certamente anche di ampia soddisfazione. E’ quello che porterà avanti Prosevent, che ha in cantiere ben sei rallies da aprile a novembre. La struttura cesenate facente capo a Gabriele Casadei, si sta dunque ponendo sul panorama nazionale con forza, oltre che con passione, andando a proporre eventi importanti, rispolverando “nomi” storici ed anche avendo l’onore e l’onore di chiudere, a novembre, il Campionato Italia Rally Terra.

Si inizierà il 7/8 aprile, con il 12° Rally della Romagna (nella foto Bettiol, il podio della passata edizione), valido per il Campionato Regionale Emilia Romagna, il quale farà riaffiorare con decisione un “nome” storico del rallismo italiano ed internazionale, il “Colline di Romagna”. Prosevent ha infatti acquisito il nome della gara che sino agli anni ottanta era valida per il tricolore rally, avendo scritto pagine epiche di storia rallistica. Nell’ottica di una rinascita in grande stile, guardando al futuro, quest’anno il “Colline di Romagna” sarà riservato solamente alle vetture storiche, sarà certamente bello ed appassionante vedere al via le macchine da rally che anni fa lo fecero grande.

Doppio impegno poi, il 27-29 luglio, per il Rally Alto Appennino Bolognese (R.A.A.B.), altra gara ricca di un passato da grandi firme. In contemporanea, si avranno due gare distinte nello stesso week-end, quindi quella “storica” e quella “moderna”, con due location distinte, entrambe nell’appennino bolognese (Castiglion dei Pepoli per la “storica” con lo stesso percorso del 2017 e Gaggio Montano per la parte “moderna” per la quale vi è aria di cambiamenti importanti a livello di percorso).

Passata l’estate, il 15 e 16 settembre, verrà riproposto il 39° Rally Città di Modena. Sarà una gara nazionale non titolata e per essa si potrà contare sul grande sostegno dell’Automobile Club Modena oltre che con l’appassionata collaborazione di un gruppo di lavoro locale che vuol far tornare la gara ai fasti di un tempo.

La novità nel plateau di gare organizzate da Prosevent sarà il Rally dei Castelli Piacentini, con la formula del RallyDay, nella Val Tidone, il 6 e 7 ottobre mentre il gran finale sarà a Montalcino (Siena), per il 9° Tuscan Rewind, che dopo alcuni anni di attesa, finalmente per il 2018 ha visto riconosciuto il suo valore essendo stato investito della titolarità del Campionato Italiano Rally Terra, del quale sarà l’ultima gara, 24 e 25 novembre, con sempre con previste le auto storiche.

FONTE: UFFICIO STAMPA PROSEVENT

  • Letto 350 volte
Torna in alto

Questo sito usa i cookies per migliorare i servizi e l'esperienza dell'utente.

Se decidi di continuare la navigazione considereremo che stai accettando il loro utilizzo. Più info

OK