Condividi su Facebook | | |

Melegari (Movisport) determinato al via del Rally di Cipro (ERC)

COMUNICATO STAMPA

Movisport andrà di nuovo in cerca di punti continentali, questo fine settimana. Lo farà ovviamente con Zelindo Melegari ed Andrea Cecchi al Rally di Cipro, quarto appuntamento del Campionato Europeo Rally. L’accoppiata reggiano-toscana riparte dalla confortante terza posizione del Gruppo N (ERC-2), ottenuta al Rally Acropolis (foto Petru), con la quale sono potuti salire al quarto posto in classifica provvisoria.

Tornato al “vecchio amore” della Mitsubishi Lancer Evolution, Melegari guarda quindi con fiducia all’impegno di Cipro, gara già corsa lo scorso anno, per proseguire a voltare pagina dal negativo avvio di stagione caratterizzato da due ritiri di Azzorre e Canarie, cercando di mettere i difficoltà i competitor che sono davanti in classifica. Le prove speciali in programma sono 13, per un totale di 204,92 chilometri. Si comincerà venerdì 15 giugno sui percorsi a nord-est di Larnaca.

Non solo sfide continentali, il prossimo week-end per Movisport: al Rally di Alba i colori sociali saranno portati bene in vista da Zanazio-Barone con una Ford Fiesta R5, puntando all’attico della classifica assoluta di questa gara piemontese, seconda prova della Coppa Italia di prima zona, mentre al Rally Contea di Ceccano, nel frusinate, Montanari-Aguzzoli saranno della partita con una Renault Clio Williams.

IL BIS DI TOSI AL “TARO”
Alla seconda prova dell'IRCup, il 25° Rally del Taro, in provincia di Parma, ha concesso il bis, Gianluca Tosi, nel fine settimana appena trascorso. Affiancato da Alessandro Del Barba, sulla Renault Clio R3C della Gima Autosport, il driver reggiano portacolori Movisport ha rivinto la categoria finendo anche secondo tra le vetture a due ruote motrici, regolando di forza la concorrenza che aveva di fronte, tutta molto agguerrita e soprattutto qualificata. Tosi ripartiva dalla vittoria di categoria R3C ottenuta lo scorso aprile al Rally “Lirenas” di Cassino, ed anche in terra di Parma il leit motiv è stato lo stesso che nel Lazio meridionale, con una condotta di gara mai sopra le righe, cauta quando serviva ed all’attacco quando necessario e con questo secondo risultato utile inanellato, ha preso il volo in classifica di categoria davanti al siciliano Marco Runfola, giuntogli alle spalle, mentre un altro tra i pretendenti al successo, il lariano Asnaghi si è fermato per incidente.

Nel parmense c’erano anche Casarotto-Guglielmetti, anche loro con una Renault Clio R3C firmata Gima Autosport, finiti terzi di classe, quindi firmando quasi tutto un podio Movisport, mentre Gualandi/Baranzoni, con il pilota alla sua prima esperienza alla guida di Peugeot 208 R2, hanno finito in nona posizione nell’agguerrita classe R2B, con una prestazione che ha guardato soprattutto a far fare strada al pilota.

FONTE: UFFICIO STAMPA MOVISPORT

  • Letto 73 volte
Torna in alto

Questo sito usa i cookies per migliorare i servizi e l'esperienza dell'utente.

Se decidi di continuare la navigazione considereremo che stai accettando il loro utilizzo. Più info

OK