Condividi su Facebook | | |

Marcello Razzini (Collecchio Corse), che ‘remuntada’ al 4 Regioni!

COMUNICATO STAMPA

All’esordio sulla Skoda Fabia di PA Racing, il pilota di Parma (foto Gabriele Lavagnini) è il grande protagonista del rally pavese, che lo vede rimontare furiosamente dopo un inizio sfortunato, andando a sfiorare il successo assoluto. Ottime le indicazioni in vista della ripresa delle ostilità tricolori a Roma.

Lui, da purosangue qual è, non ha digerito il secondo posto: vittoria doveva essere e vittoria non è stata, per Marcello Razzini, al 4 Regioni, rally Nazionale non titolato disputato nel week-end sulle strade pavesi intorno a Stradella. Ma il rally lombardo ha detto bene, eccome, al forte portacolori di Collecchio Corse: a parte il successo, sfumato per a causa di un inizio in salita, il 4 Regioni ha dato a Razzini mille ragioni per approcciare il rally di Roma Capitale con piena fiducia e serenità: il primo impatto con PA Racing, team con il quale il 35enne disputerà il resto del Campionato Italiano Rally, è stato decisamente positivo ed il feeling instaurato con i componenti della squadra bergamasca e con la loro Skoda Fabia è già più che buono.

Quanto al 4 Regioni, il film della gara ce lo racconta lo stesso Razzini: “Siamo partiti in salita – attacca – perché mi sono ritrovato senza navigatore a poche ore dal via; con Fabio Cangini appiedato da una forte forma influenzale, siamo riusciti a reclutare in extremis Virginia Lenzi, la quale è balzata in macchina appena in tempo per fare lo shake-down. Virginia ha corso con le note di Fabio ed è stata superlativa: avrebbe meritato di essere ripagata con il successo. La vittoria ci è sfuggita a causa del tempo perso nelle prime due prove: nella prima sono arrivato ‘lungo’ in una curva, nella prova seguente mi sono ritrovato una macchina ferma in una posizione diversa da quella che mi era stata segnalata. Morale: dopo due prove, avevo 34” di distacco (ottavo assoluto) dal leader provvisorio e 26” dal futuro vincitore”.

A questo punto, Razzini ha messo alla frusta la vettura boema, vincendo due prove, chiudendo secondo in tre frazioni e terzo in una: “ero arrivato a 12” dal battistrada a due prove dalla fine e speravo di potercela fare, ma il mio avversario è stato bravo e ci siamo così dovuti accomodare sul secondo gradino del podio. Sono contento comunque della rimonta che abbiamo messo in atto: se, da un lato, mi spiace aver mancato quello che sarebbe stato il mio secondo successo assoluto in carriera, d’altra parte sono molto soddisfatto per come sono andate le cose alla prima uscita con PA Racing. Ho trovato un team professionale e preparatissimo, con il quale ci siamo trovati subito benissimo. Se siamo riusciti a rimontare con tanta efficacia, è certamente grazie ad una vettura sulla quale mi sono trovato molto bene e che si è rivelata decisamente competitiva. Decisamente un ottimo viatico in vista del rally di Roma Capitale, previsto fra due settimane, nel quale riprenderemo il nostro cammino nel Campionato Italiano con l’obiettivo di fare bene, in particolare, nell’ambito del tricolore Asfalto”.

FONTE: UFFICIO STAMPA MARCELLO RAZZINI

  • Letto 316 volte
Torna in alto

Questo sito usa i cookies per migliorare i servizi e l'esperienza dell'utente.

Se decidi di continuare la navigazione considereremo che stai accettando il loro utilizzo. Più info

OK