Condividi su Facebook | | |

Maranello Corse al Città di Modena con tanti obiettivi nel mirino

COMUNICATO STAMPA

Otto gli equipaggi schierati al via della gara di casa dalla scuderia geminiana: per Vellani Dodaro e Gianaroli c’è in palio la qualificazione alla Coppa Italia, mentre Gilli e Bolzani cercano punti pesanti nella classifica del TRZ riservato alle auto-storiche.

Attesa al diapason, motivazioni alle stelle: in seno a Maranello Corse, questi giorni che precedono il rally Città di Modena sono alimentati da un clima unico. Perché la gara di casa – letteralmente, visto che la competizione ha il proprio epicentro proprio a Maranello – ha sempre un significato speciale, certo. Ma anche, pardon, soprattutto per un’infinità di altre ragioni.

Dei sei equipaggi attesi al via del 40° Città di Modena, tre si giocheranno qualcosa in più di un buon risultato. Il matildico Roberto Vellani – che ritroverà il pavullese Luca Amadori sulla Peugeot 208 di MM Motorsport – avrà come principale obiettivo quello di conquistare, per il terzo anno consecutivo, il titolo regionale. La classifica della Coppa Rally di Zona lo vede (al netto degli scarti e della norma che impone almeno tre partecipazioni al campionato) al secondo posto, a quattro punti dal leader provvisorio; il recupero non sarà facile, considerando anche la presenza di un corposo nugolo di rivali pronto ad intrufolarsi nella lotta per le posizioni che contano, ma una ennesima buona prestazione potrebbe infine premiare il veterano reggiano. Peraltro, Vellani - in azione a Salsomaggiore nella foto di Massimo Carpeggiani - ha in pratica già raggiunto l’obiettivo stagionale, ovvero la qualifica alle finali di Coppa Italia (alla quale accedono i migliori tre della classifica assoluta di ciascuna zona), in programma a Como a fine ottobre.

Anche Diego Dodaro e Luca Zanni corrono per strappare il passaporto per Como: nel loro caso, l’obiettivo è quello di difendere il primato nella classifica di zona del trofeo ‘Corri con Clio’ di casa Renault. I due (a bordo di una Clio della piacentina VSPort) saranno attesi ad un aspro confronto aperto a qualunque epilogo, ma Dodaro-Zanni hanno dimostrato quest’anno di avere la velocità e la consistenza per poter brindare al doppio hurrà sulla pedana d’arrivo.

Pure il giovanissimo Davide Gianaroli potrebbe ritrovarsi, domenica sera, con la qualificazione alla finale lariana: per il 20enne figlio d’arte, sempre in gara con la propria Opel Corsa (classe A6), non solo punterà a ben figurare nella classe di appartenenza, ma risulta essere il meglio posizionato nella classifica Under 25. Per riuscire a centrare questo obiettivo – peraltro del tutto inatteso ad inizio anno, Davide dovrà replicare la buona prova offerta a Porretta a giugno. E dovrà farlo contando, per la prima volta, su un navigatore super appassionato ma addirittura meno esperto di lui: sul sedile destro, infatti, siederà il 20enne di Sassuolo Alessio Spezzani, che farà in questa occasione il proprio esordio nel mondo dei rally. Al di là della bandiera, insomma, sarà inevitabile tifare per questi due coetanei.

Per Alex Beggi, invece, il Modena sarà una nuova occasione per mettersi in gioco sulla Skoda Fabia (Miele) di classe R5, con la quale ha colto il terzo posto all’Appennino Reggiano lo scorso aprile: il giovane talento di Fiorano, che conterà come sempre sul valido navigatore aretino Filippo Alicervi, sarà tra gli outsider più attesi e tra i rivali più ostici del suo compagno Vellani.

Puntano ad un buon risultato di classe, Ivan Garuti e Mirco Mazzini: il pilota locale, all’esordio sotto le insegne di Maranello Corse e sulla Renault Clio S1600, ritrova l’amico di sempre su sedile destro per affrontare quest’inedita avventura, ad un anno dal ritorno alle corse dopo due lustri d’inattività. A Garuti non si potrà chiedere niente di più di una prova intelligente, ragionata, che lo porti a migliorarsi nel corso della gara; cosa del tutto nelle corde del forte pilota locale, il quale peraltro aveva molto ben impressionato dodici mesi fa, pur se con un’altra vettura.

Grande attesa per il ritorno alle competizioni di Francesco Arati: assente dai campi di gara da oltre un anno, il 28enne velocissimo pavullese si presenterà in N3 con una Renault Clio (Publi Sport Racing) e, insieme a Paolo Rocca, sarà tra i principali candidati alla vittoria di classe.

Un buon risultato di questi sei equipaggi potrebbe infine consentire a Maranello Corse di conquistare in volata il successo nella classifica riservata alle scuderie della Coppa Rally di Zona: al momento, la compagine del presidente Nicola Zandanel è seconda a due lunghezze dalla scuderia capoclassifica.

Pure i due equipaggi iscritti all’Historic Città di Modena arriveranno alla gara di casa con motivazioni a go-go. Lorenzo Gilli ritroverà lo spezzino Simone Giorgio per cercare il quarto successo assoluto a bordo della propria Ford Sierra Cosworth di gruppo N, classe 4/J2 oltre 2000c e 3° Raggruppamento. Il pilota e preparatore di Maranello, però, correrà pensando anche alla classifica del Trofeo Rally di Zona (l’equivalente della Coppa Rally di Zona per le auto-storiche), visto che gli ottimi risultati ottenuti all’Abeti ed al Ville Lucchesi lo pongono in terza posizione assoluta, in seconda di raggruppamento e prima di classe. Situazione simile anche per Alessandro Bolzani e Daniele Erriu (Peugeot 205 gruppo A, classe 4/J2 2000cc, 3° Raggruppamento): partiti in sordina, il pilota estense ed il navigatore vicentino si sono rivelati solidi protagonisti del TRZ ed al Città di Modena punteranno ad un altro piazzamento di valore che li mantenga nelle zone nobili della classifica assoluta (al momento, sono quarti) e di raggruppamento (terzi) ed in vetta a quella di classe.

Il 40° Rally Città di Modena scatterà sabato 14 settembre alle 16 dal centro di Maranello; i concorrenti disputeranno le prime quattro prove (le ultime due in notturna) per poi riprendere le ostilità il giorno seguente, alle 8.30. Arrivo, sempre a Maranello, alle 16, dopo che saranno stati percorsi 288 chilometri scarsi di gara, poco meno di 70 dei quali suddivisi nelle otto frazioni cronometrate in programma.

FONTE: UFFICIO STAMPA MARANELLO CORSE

  • Letto 411 volte
Torna in alto

Questo sito usa i cookies per migliorare i servizi e l'esperienza dell'utente.

Se decidi di continuare la navigazione considereremo che stai accettando il loro utilizzo. Più info

OK