Condividi su Facebook | | |

Maranello Corse a due punte al Ciocchetto

COMUNICATO STAMPA

La scuderia emiliana si accinge a chiudere la propria stagione schierando i modenesi Gugilelmini-Panini ed i lucchesi Gabrielli-Calamari (entrambi su Renault Clio classe N3) al via del rally del Ciocchetto; per i primi, l’obiettivo è il podio di classe, mentre il pilota toscano torna ad indossare casco e tuta ad oltre sette anni dall’ultima apparizione.

Missione ‘lieto fine’: è con quest’obiettivo che Maranello Corse schiererà i suoi due equipaggi al via del rally Il Ciocchetto. L’atipica gara lucchese (quattordici le prove speciali ma per soli 34,64 chilometri cronometrati e 64 totali), abituale tappa conclusiva del calendario rallystico nazionale, rappresenta dunque l’ultima uscita stagionale anche per l’attiva scuderia emiliana. La quale, ovviamente, intende concludere il proprio 2018 in linea con l’andamento di un anno scintillante.

A tenere alta la bandiera di Maranello Corse saranno due equipaggi impegnati in Produzione, entrambi su Renault Clio di di classe N3. I giovani modenesi di Montefiorino Giacomo Guglielmini ed Alessio Panini ritrovano la vettura con la quale hanno strapazzato la concorrenza di classe nel rally di casa (la foto di Massimo Carpeggiani è stata scattata in quest’occasione), a metà settembre; Guglielmini, poi, desidera archiviare un 2018 significativo in termini di prestazioni ma sfortunato per quanto riguarda il bottino finale nell’IRC, con un risultato all’altezza del proprio valore. Peraltro, il figlio d’arte è già stato buon protagonista nella passata edizione di questa gara, chiusa sul secondo gradino del podio della stessa classe N3.

Diverso l’approccio per i locali Carlo Gabrielli e Marcello Calamari: il pilota di Fornoli, infatti, vivrà una sorta di esordio-bis, visto che al Ciocchetto riprenderà in mano il volante di una vettura da rally da oltre sette anni dall’ultima gara disputata (Abeti 2011). Ovviamente, quindi, Gabrielli – supportato dall’esperto navigatore di Bagni di Lucca Marcello Calamari – correrà per puro divertimento, pensando a riattivare gli automatismi sopiti in questi lunghi anni d’inattività.

Il rally del Ciocchetto scatterà sabato 22 dicembre alle 13 per concludersi alle 13.45 del giorno dopo. Sette le (mini) prove speciali in programma per ciascun giorno, con le ultime frazioni del sabato da disputarsi in notturna. Prove speciali dal chilometraggio lillipuziano ma insidiosissime, sia per la difficoltà di portare in temperatura gli pneumatici, sia per il ghiaccio che, facilmente, sarà presente sugli asfalti della tenuta del Ciocco.

FONTE: UFFICIO STAMPA MARANELLO CORSE

  • Letto 248 volte
Torna in alto

Questo sito usa i cookies per migliorare i servizi e l'esperienza dell'utente.

Se decidi di continuare la navigazione considereremo che stai accettando il loro utilizzo. Più info

OK