Condividi su Facebook | | |

Guglielmini-Giorgio (Maranello Corse), a Roma una vittoria imperiale

COMUNICATO STAMPA

Strepitoso il successo del pilota di Montefiorino e del navigatore spezzino (nella foto di Leonardo D’Angelo) nell’ambito del trofeo Peugeot Competition 208 Rally Cup Top: il primo hurrà arriva nella gara più dura, dominata sin dall’inizio. Questo successo rilancia vigorosamente le quotazioni del portacolori della scuderia di Maranello nella lotta per la conquista del principale trofeo della casa del Leone.

Signore e signori, giù il cappello. Perché Giacomo Guglielmini e Simone Giorgio questo meritano, dopo l’esaltante prova firmata lo scorso fine settimana al Rally Roma Capitale. Il successo nell’ambito del trofeo Peugeot Competition 208 Rally Cup Top è infatti di quelli che restano scolpiti nella memoria. Il passo tenuto dal pilota di Montefiorino e dal suo navigatore ligure (assecondati da una Peugeot 208 magicamente preparata dal team lucchese MM Motorsport) ha lasciato a bocca aperta tutti e, di fatto, ha confermato le indicazioni della prima gara stagionale (quando il successo sfuggì per una banale penalità). Giacomo e Simone si sono appropriati subito del primato tra gli sfidanti del trofeo di riferimento di Peugeot in Italia, collezionando alla fine dodici successi parziali (quattro quelli lasciati ai rivali) e chiudendo la complicata gara capitolina con 1’42” di margine sul primo rivale.

A dare la giusta dimensione alla corsa dell’equipaggio di Maranello Corse è però un altro dato: i due hanno chiuso quinti in classe R2B, in una gara popolata anche dai protagonisti del Campionato Europeo; Guglielmini-Giorgio sono stati i secondi migliori italiani ed i più veloci tra quelli ‘privati’, oltre a concludere nove delle sedici prove tra i cinque più veloci di classe (e in tre occasioni sul podio virtuale). I numeri, stavolta, dicono davvero tutto e vanno a sancire la maturità agonistica di questo talentuoso pilota che, di fronte all’impegno più complesso ed insidioso affrontato nella sua ancor breve parabola agonistica, ha saputo destreggiarsi con una sicurezza ed una costanza di rendimento da campione consumato.

“E’ un successo importante, colto in una gara mai vista prima e confermatasi nei fatti decisamente molto impegnativa. Vittoria di squadra, colta grazie al perfetto operato di tutti quanti: desidero ringraziare Maranello Corse, MM Motorsport e Pirelli, che ci hanno permesso di disporre di un’auto e pneumatici sempre perfetti, un plauso a Simone Giorgio, che a Roma ha ribadito le qualità che conoscevo ed apprezzavo da anni. Quanto a me, posso ovviamente ritenermi soddisfatto del mio operato anche se, in tutta sincerità, sulla prova di Pico ho concesso troppo ai miei rivali. In ogni caso, il successo nel Trofeo Peugeot 208 Rally Cup Top costituisce un passaggio di grande significato nella nostra stagione e anche l’aver concluso ad una manciata di secondi dai tre più esperti equipaggi che mi hanno preceduto è motivo di orgoglio”.

Il cammino del pilota di Maranello Corse riprenderà al Rally del Friuli di fine agosto: sulle strade udinesi scatterà il girone di ritorno del combattuto trofeo 208 Rally Cup Top che poterà all’epilogo di fine novembre, sugli sterrati del Tuscan Rewind.

FONTE: UFFICIO STAMPA MARANELLO CORSE

  • Letto 346 volte
Torna in alto

Questo sito usa i cookies per migliorare i servizi e l'esperienza dell'utente.

Se decidi di continuare la navigazione considereremo che stai accettando il loro utilizzo. Più info

OK