Condividi su Facebook | | |

Gioie a go-go per X-Race Sport nel 2019

COMUNICATO STAMPA

Dalle soddisfazioni tricolori con Antonio Rusce alle grandi prove fornite dai molti altri portacolori, la “X rossa” si è confermata una delle scuderie più prolifiche d’Italia, a soli tre anni dalla nascita.

Giovane e forte. Sono questi, i due aggettivi che calzano a pennello per iniziare a descrivere X Race Sport, che in soli tre anni è arrivata, in questo 2019 che volge al termine, una delle scuderie di riferimento in Italia per quanto riguarda il settore dei rallies. Fine anno, tempo di bilanci, e quello della “X rossa”, o della compagine “rossonera” si può certamente tracciare a tratto nero e marcato, perché si parla della migliore stagione svolta da quando è nata, nel 2016.

Si parte a parlare della punta di diamante, Antonio Rusce, che ha affrontato il Campionato Italiano Rally Asfalto (CIRA) con tanta grinta e voglia di risultati oltre che di crescere tecnicamente. Affiancato da Sauro Farnocchia e da Marco Vozzo, il reggiano ha infilato una serie di grandi risultati, senza mai un ritiro e piazzandosi secondo assoluto nella serie tricolore riservata ai “privati”, che di fatto è il suo miglior risultato in carriera. Anche quinto nella generale, Rusce si è rivelato una delle migliori alternative ai professionisti ed agli ufficiali. Un grande risultato che premia costanza, forza, passione ed è ache una molla importante per il 2020, per il quale ha in progetto di ripresentarsi per . . . salire un gradino più in alto del podio.

La grande attività di Rusce lo ha portato ad avere anche altre soddisfazioni “extra”, come la vittoria del titolo di quinta zona, con le vittorie vibranti dei rallies Raab (foto Dino Benassi in esclusiva per Rallysmo.it), Salsomaggiore, Modena, per poi finire terzo assoluto alla finalissima “di zona” a Como. Simone Brusori si è appassionato alle autostoriche, in particolare della Porsche 911. Si è esaltato vincendo il RAAB HISTORIC, vincendo anche il Master Show, solito appuntamento di fine anno a inseguimento.

Per Andrea Dalmazzini un 2019 invece da dimenticare: poche gare disputate e risultati che lasciano l'amaro in bocca, 8° al Rally Adriatico, 13° al Rally Città di Modena ed un ritiro al Tuscan Rewind. Il gentlemen driver Franco Rossi, solito ormai correre con la Hyundai i20 R5, aveva composto la sua stagione con tre gare: Rally Appennino reggiano, concludendolo con un ritiro, il Rally Alto Appennino Bolognese, 6° Assoluto, ed il Rally Città di Modena, 11° assoluto in mezzo ai grandi nomi del rallismo italiano.

Il bolognese Amedeo Venturi ha fatto il suo esordio sulla Peugeot 208 R2B, volendo sfidare tutti i concorrenti puntando alla coppa di quinta zona. Ha avuto soddisfazione con il 4° di classe al Rally Colline di Romagna mentre ha sofferto un ritiro al Rally Alto Appennino Bolognese. Tutto questo sarà comunque la molla per la stagione 2020, nella quale il driver di Baigno potrà fare decisamente bene.

Il 2019 è stato l’anno dell’esordio di Alberto Sartori, seguito dall'esperto navigatore Andrea Musolesi, su una Peugeot 208 R2B, correndo le varie tappe del Campionato Italiano WRC, al Rally 1000 Miglia, Rally della Marca ed al Rally San Martino di Castrozza. Gianotti-Monticelli, unica gara alle spalle il RAAB 2018, si sono riproposti al via della coppa di quinta zona vincendo la classe al “Colline di Romagna” e siglando poi il quarto di classe al RAAB, anche per loro gara di casa.

Simone Giovanelli aveva impostato la stagione sulla Peugeot 208 R2B, partendo dal rally Appennino Reggiano, finito con un 11° di classe; poi ha corso alla Coppa Città di Lucca con la Renault Clio RS, 5° di classe N3, poi nuovamente sulla 208 R2 al "monzino" di Vedovati Corse, ha finito 9° di classe. Gianluca Casadei, fratello del patron rosso nero Gabriele, ha finito terzo assoluto il “Colline di Romagna” con la Skoda Fabia R5 al Rally Colline di Romagna, poi al Tuscan Rewind di fine anno, per lui una gara di puro divertimento, ha finito 17° assoluto.

Un particolare ringraziamento anche a tutti gli altri portacolori che durante l’anno hanno onorato il vessillo di X Race Sport nella stagione 2019: Fabio Battisti, Marco Cappi, Pietro Penserini, Mauro Veronese, Pierfrancesco Verbilli, Matteo Lamecchi, Nicolò Fedolfi, Maurizio Mei, Edoardo Maioli, Zini Denis, Davide Dimetto, Roberto Vannini, Jacopo Volpini, Giuseppe Simone, Paolo Gualandi, Alan Gualandi, Matteo Lusoli, Fabio Magnani, Domenico Bombara, Cosimo Bombara.

FONTE: UFFICIO STAMPA X-RACE SPORT

  • Letto 283 volte
Torna in alto

Questo sito usa i cookies per migliorare i servizi e l'esperienza dell'utente.

Se decidi di continuare la navigazione considereremo che stai accettando il loro utilizzo. Più info

OK