Condividi su Facebook | | |

Giacomo Guglielmini porta Maranello Corse ad un superlativo podio di classe al Rally Lirenas

COMUNICATO STAMPA

Scoppiettante l’esordio del 27enne di Montefiorino sulla Peugeot 208 (nella foto di Mario Leonelli / Actualfoto): nella prima gara dell’International Rally Cup, l’alfiere di Maranello Corse centra un inatteso secondo posto in R2B e nel trofeo Peugeot.

Se il buongiorno si vede dal mattino, il 2018 di Giacomo Guglielmini nell’International Rally Cup promette di regalare a Maranello Corse un pieno di soddisfazioni. Il giovane pilota dell’Appennino Modenese, infatti, mette a segno un risultato per certi versi sorprendente nel primo dei quattro rally che danno vita alla serie dedicata ai rally internazionali su asfalto.

All’esordio assoluto sulla Peugeot 208 (curata da MM Motorsport), Guglielmini conclude il Rally Lirenas al secondo posto di classe R2B, piazzamento replicato anche nel Trofeo Peugeot Competition Rally 208. Al di là del felice epilogo, a soddisfare il clan di Maranello Corse sono la condotta di gara del pilota – navigato dall’esperto spezzino Simone Giorgio – ed i riscontri cronologici; salito per la prima volta sulla 208 solo nello shake-down pre-gara, Guglielmini conclude la prima metà del rally ad una manciata di secondi dal leader di classe, confortato anche dal successo nell’ultimo dei quattro impegni cronometrati. Il secondo giorno vede il 27enne di Montefiorino progredire sul piano delle prestazioni e completare le restanti quattro prove speciali senza errori, arrivando al traguardo di Cassino con un meritatissimo argento al collo.

“Siamo riusciti a mettere in pratica quel poco di esperienza che abbiamo potuto raggranellare nel test di sabato mattina – spiega Giacomo, entusiasta, una volta sceso dal podio –, ed è stata una sorpresa riuscire a stare con i migliori della R2B. L’impatto con la Peugeot 208 è stato molto buono: la vettura dà confidenza ma non è per nulla scontata e, come previsto, serviranno tempo ed esperienza per avvicinarsi al suo limite. Di quest’auto mi ha colpito in particolare la frenata; in generale, devo lavorare per riuscire a tenere un buon passo e non avere cambi di ritmo durante le singole prove. Al Lirenas siamo stati favoriti dalle eccellenti condizioni meteo, che hanno reso semplice e lineare la scelta degli pneumatici. Sono molto soddisfatto anche dell’intesa con Simone Giorgio, le cui indicazioni mi permettono di essere costante. Un voto alla nostra prestazione? Direi otto… Non vedo l’ora di tornare a correre al rally del Taro: gli obiettivi non cambieranno, non ci prefiggiamo di puntare al titolo di classe ed al successo nel trofeo Peugeot, ma faremo di tutto per confermarci nella posizione che stiamo occupando”.

FONTE: UFFICIO STAMPA SCUDERIA MARANELLO CORSE

  • Letto 848 volte
Torna in alto

Questo sito usa i cookies per migliorare i servizi e l'esperienza dell'utente.

Se decidi di continuare la navigazione considereremo che stai accettando il loro utilizzo. Più info

OK