Condividi su Facebook | | |

GDA al Gargano con sei equipaggi

COMUNICATO STAMPA

Saranno ben sei i portacolori, tutti di Manfredonia, a difendere i colori del sodalizio modenese: gli Erbetta, figlio e padre, assieme a De Salvia, Di Bari, Guerra e Vitulano.

Un autentico squadrone è pronto all'assalto del Rally Porta del Gargano, in programma tra Sabato e Domenica prossimi, forte di ben sei portacolori che, distribuiti in varie classi, cercheranno un posto al sole anche nella classifica assoluta. 

Ad aprire la pattuglia della scuderia modenese ci penserà la famiglia Erbetta al completo: il figlio Domenico sulla Skoda Fabia R5 ed il coriaceo Giuseppe, in arte “Pino”, sulla Peugeot 207 Super 2000, entrambe messe a disposizione dal team MS Munaretto e condivise, rispettivamente, con Valerio Silvaggi e con Alfredo Tarquinio alle note.“Siamo fermi da quasi un anno” – racconta Domenico Erbetta – “ed è ovvio che non possiamo ambire a risultati pesanti. Vogliamo solamente divertirci e far divertire il nostro pubblico. È la nostra gara di casa, alla quale non partecipiamo da due edizioni in quanto era concomitante con il San Martino di Castrozza. Ho ricordi bellissimi di questa gara, avendola vinta alla prima edizione con una Ford Focus WRC. Negli anni successivi siamo sempre stati a podio, con la Ford Escort prima e con la Peugeot 207 Super 2000 poi. Sarà bello tornare a correre a casa.”

Gli fa eco il “Blomqvist garganico”, al debutto sulla trazione integrale transalpina. “Sono tre anni che non riusciamo a finire una gara” – aggiunge Giuseppe “Pino” Erbetta – “e ci auguriamo solamente che tutto fili liscio. Abbiamo una vettura al top, la Peugeot 207 Super 2000, ed un team altrettanto al top, MS Munaretto. Non abbiamo mai corso con questa vettura, non sarà facile, ma speriamo di poter ottenere un bel risultato, sostenuti dal pubblico amico.”

Numero ventidue, sulle portiere della Renault Clio Super 1600 di PR2 Sport per Maurizio De Salvia, in coppia con Tommaso Granatiero, chiamato a bissare la splendida quinta piazza assoluta della passata edizione  (foto Leonardo D'Angelo), contornata dalla vittoria in gruppo A ed in classe S1600. “Speriamo di ritrovare presto il giusto feeling” – racconta De Salvia – “perchè è un anno esatto che siamo fermi. Sarebbe bello poter ripetere lo stesso risultato del 2019 ma sarà molto dura.”

Scendendo nel produzione, unico a difendere i colori di GDA Communication nelle derivate della serie, troveremo Giuseppe Di Bari, al via con Pietro Salcuni su una Renault Clio RS messa a disposizione da Colombi, deciso a ben figurare sulle speciali amiche del Gargano. Lotta tutta in famiglia in classe K10, due soli i partenti che scenderanno dalla pedana di Manfredonia, entrambe iscritti per la scuderia con base a Modena: Michele Guerra, in coppia con Carmen Grandi sulla Citroen Saxo Kit Car di PR2 Sport, e Giuseppe Vitulano, affiancato da Davide Storari su una Peugeot 106 Kit Car targata Blueorange Team.
Il primo, al debutto con il sequenziale, per fare esperienza ed il secondo in cerca di riscatto.

FONTE: UFFICIO STAMPA GDA COMMUNICATION

  • Letto 11 volte
Torna in alto

Questo sito usa i cookies per migliorare i servizi e l'esperienza dell'utente.

Se decidi di continuare la navigazione considereremo che stai accettando il loro utilizzo. Più info

OK