Condividi su Facebook | | |

G.B. Motors con Rusce sul trono dell'Appennino Reggiano

COMUNICATO STAMPA

Il riscatto dopo la battuta d’arresto subita al Rally della Valtellina è prontamente arrivato: il team G.B. Motors Racing riprende ad occupare i piani alti delle classifiche dopo lo sfortunato episodio che ha colpito l’equipaggio Marti – Bentivogli nel suddetto rally, portando a casa in questo fine settimana due risultati estremamente importanti nelle gare in cui sono stati impegnati i piloti a bordo delle due Ford Fiesta R5 del team.

Partendo con ordine, il primo podio è stato ottenuto dal duo Dalmazzini – Ciucci, impegnati a difendere la loro leadership nel Campionato Italiano Terra sui difficili sterrati del Rally di Costa Smeralda. Una gara estremamente difficile e molto selettiva che l’equipaggio griffato X-Race ha condotto con saggia maestria, puntando a salvaguardare il mezzo con l’obiettivo di arrivare in fondo ma allo stesso tempo lottando con i diretti avversari in classifica, ben coadiuvati da un mezzo ottimamente messo a punto e dalle gomme Pirelli risultate fondamentali nell’economia dell’intera gara.

Dopo un’intensa lotta durata due giorni, il duo tosco-emiliano ha concluso la gara alle spalle di un sorprendente Dettori, bravissimo nello sfatare il famoso detto “nemo propheta in patria”, e di un altrettanto velocissimo Ceccoli, finendo quindi sul terzo gradino del podio, difeso letteralmente con i denti dall’attacco portato da un mai domo Marchioro, quarto alla fine a soli otto decimi da Dalmazzini.

Con questo risultato, Dalmazzini riesce nell’obiettivo di consolidare ulteriormente il primo posto in classifica, non a sufficienza, però, per dormire sonni tranquilli visto che sia lo sfortunato Costenaro che il forte Ceccoli avranno ancora la possibilità di sfidare il forte pilota di Pavullo nell’ultimo appuntamento in programma, il Rally della Val d’Orcia, previsto per il 28 e 29 ottobre.

Il secondo impegno che vedeva simultaneamente impegnati gli uomini del team, è stato il 38° Rally dell’Appennino Reggiano, dove l’oramai affiatatissimo duo Rusce-Farnocchia (foto Dino Benassi) cercava il risultato di prestigio nella gara “di casa” del forte pilota di Rubiera.

Qui la differenza è stata fatta fin dai primi chilometri della prima prova speciale di sabato sera, la Matilde di Canossa, che Rusce ha vinto creandosi un margine estremamente importante sui suoi diretti avversari. Margine che gli ha consentito dapprima di gestire la gara nelle successive prove speciali della domenica, svoltesi in un contesto meteorologico alquanto imprevedibile, ma che una volta interpretato ha poi trasformato in un alleato, riuscendo a vincere ben quattro delle sette prove in programma.

Con questo successo, Rusce dimostra ancora una volta di più che la quarta posizione da lui occupata nel Campionato Italiano Rally non è solo il frutto di una casualità, ma il risultato di un percorso iniziato l’anno scorso che lo sta portando ad avere sempre più feeling con una vettura che il team G.B. Motors Racing gli sta ritagliando oramai “su misura”.

Occhi puntati quindi sull’ultimo appuntamento in cui il duo di X-Race sarà impegnato, vale a dire quel Rally 2 Valli di Verona, dove dovranno cercare di chiudere in bellezza una stagione veramente interessante.

FONTE: G.B. MOTORS

  • Letto 216 volte
Torna in alto

Questo sito usa i cookies per migliorare i servizi e l'esperienza dell'utente.

Se decidi di continuare la navigazione considereremo che stai accettando il loro utilizzo. Più info

OK