Condividi su Facebook | | |

E' agrodolce l'esordio francese di Ivan Ferrarotti (Best Racing Team)

COMUNICATO STAMPA

Ha avuto un esito dal risvolto amaro la spedizione in terra francese della scuderia di Viano. Purtroppo per Ivan Ferrarotti (in azione all'Appennino Reggiano nella foto di Dino Benassi per Rallysmo.it) e il suo fidato navigatore bresciano Manuel Fenoli la 71° edizione del Rally Lyon-Charbonnières Rhône si è conclusa con un ritiro dovuto ad un incidente a poche prove dalla fine, nella seconda giornata di gara.

Nonostante questo, la Renault Clio preparata Autogima è riuscita a distinguersi e a dare filo da torcere ai concorrenti francesi. Dopo la prima tappa e un quarto posto di classe e terzo in assoluta, Ferrarotti e Fenoli sono riusciti a guadagnare posizioni, arrivando rispettivamente secondi in classe R3T e terzi nella classifica generale dalla terza PS in poi e per tutta la prima giornata di gara. Fino alla sfortunata undicesima speciale, la Saint- Nizier Grandis dove l’incidente li ha costretti al ritiro. Tutto ciò però non scalfisce la determinazione del pilota reggiano e del suo navigatore che si dichiarano pronti a rifarsi nel secondo appuntamento del campionato d’oltralpe, visto comunque le ottime premesse ottenute.

Nemmeno la Best Racing Team non si perde d’animo ed è pronta a presenziare ad altre manifestazioni, anche indirettamente, prestando i suoi validi ed esperti navigatori ad altri piloti. Questa volta toccherà a Giordano Corradini, che detterà le note al pilota Guglielmi a bordo di un Porsche Gruppo 4 nella nona edizione del Valusgana Historic Rally. Per il navigatore si tratta del primo rally storico da quando ha iniziato la sua carriera, nel 2011: una sfida che certo non lo spaventa e dove spera in primis di divertirsi e poi di contribuire ad un buon posizionamento in classifica.

Le carte in regola per fare un ottimo lavoro non gli mancano. Il suo curriculum sportivo è costellato di numerosi successi, ottenuti accanto ai piloti Best Racing Team migliori del panorama veneto, ma è con Matteo Garonzi, con il quale ha cominciato a correre nel 2015, che i gradini del podio su cui è salito si sono fatti più numerosi e soprattutto appartenenti alle più prestigiose manifestazioni. Una fra tutte il Rally Due Valli in terra veronese dell’anno scorso, conclusosi con un nono posto in classifica generale e secondo in classe S1600: risultato ottenuto a bordo di una Renault Clio.

Questo week end anche il Valsugana Historic Rally non è da meno in quanto a prestigio. Infatti, la competizione trentina organizzata in sinergia tra la Manghen Team, Team Bassano e Autoconsult Competition, è valida per ben cinque trofei: quattro per il rally, Trofeo Rally di seconda Zona, Trofeo A112 Abarth Yokohama, Michelin Historic Rally Cup, Memory Fornaca e la quinta per la regolarità sport col Trofeo Tre Regioni.

A sfidarsi nelle tre prove speciali, “Morello”, “Passo Broccon” e “Trenca”, da ripetersi due volte per un totale di ottantatré chilometri cronometrati, quasi centoquaranta equipaggi, che scalderanno i motori, pronti alla partenza, sabato mattina dalla cittadina di Borgo Valsugana, sede del quartier generale della competizione, e rientreranno nella stessa alla sera, dove si svolgeranno le premiazioni.  E chissà se tra i protagonisti della cerimonia ci sarà anche il rappresentante della BRT?

FONTE: SCUDERIA BEST RACING TEAM

  • Letto 217 volte
Torna in alto

Questo sito usa i cookies per migliorare i servizi e l'esperienza dell'utente.

Se decidi di continuare la navigazione considereremo che stai accettando il loro utilizzo. Più info

OK