Condividi su Facebook | | |

Dopo un buon Appennino Reggiano, X-Race Sport a forza 16 al Colline di Romagna

COMUNICATO STAMPA

Grande gara per Antonio Rusce (foto), alla sua seconda uscita con la Polo R5, quinto assoluto a Reggio Emilia, utile allenamento per il “Sanremo” di questo fine settimana.

XRace Sport sta mettendo bene in moto il proprio duemiladiciannove. Nel fine settimana appena passato, al 40° Rally Appennino Reggiano, primo atto dell’IRCup, i colori rossoneri hanno avuto una nuova soddisfazione con Antonio Rusce. La gara di casa, seconda uscita con la VolksWagen Polo R5, condivisa con Sauro Farnocchia, Rusce l’ha chiusa in quinta posizione assoluta, con il pensiero soprattutto di aumentare il feeling con la vettura tedesca, in un contesto assai difficile, caratterizzato dalle mutevoli condizioni meteorologiche. Missione comunque compiuta, ed adesso si guarda al Rallye Sanremo, in programma questo week end, seconda prova del tricolore “asfalto”, l’obiettivo stagionale di Rusce e Farnocchia, nella cui classifica dopo il Rally del Ciocco occupano la terza posizione. Certamente l’esperienza reggiana con la Polo potrà dare i suoi frutti in un appuntamento anche in questo caso molto delicato, dove vi è l’obbligo di acquisire punti pesanti per l’economia di classifica.

Non solo Rusce, al via a San Polo d’Enza: Simone Giovanelli - Erika Viappiani, entrambi con una 208 R2, hanno concluso all’11° posto in classe R2, mentre non hanno sortito l’effetto sperato le presenze di Franco Rossi e Paolo Gozzo, con la Hyundai i20 R5, e Fabio Battisti - Maurizio Cappelletti (Peugeot 208 R2), entrambi ritirati per uscita di strada.

Oltre al “Sanremo” con Antonio Rusce questo fine settimana, ci sarà una calata “in forze”, alla gara nella riviera, con ben 16 portacolori in totale.

Rally “Colline di Romagna”, ovvero come onorare al meglio la gara “di casa”, ventinovesima edizione di un evento dal nome importante che si cerca di farlo tornare ai fasti di un tempo. Per X Race Sport, la gara a San Mauro Pascoli sarà con ben dieci equipaggi, che possono portare molto in alto il vessillo della “X rossa”. Ben quattro le vetture R5 schierate, rispettivamente per Casadei-Isidori (Skoda Fabia R5), per Cappi-Scorcioni (Peugeot 208 R5), per Simone-Biase (Ford Fiesta R5) e per Gualandi-Palù (Ford Fiesta R5).

 

A loro toccherà il compito di puntare alle posizioni al sole della classifica assoluta, ma gli occhi saranno pure puntati su altri validi equipaggi, come Venturi-Cavicchi e la loro Peugeot 208 R2, con la quale avvieranno una stagione ricca di prospettive per il giovane driver bolognese. Poi saranno della partita anche Magnani-Bartolini (Suzuki Ignis S1600), Gianotti-Monticelli (Fiat 600 Kit) e Vannini-Forni con la Renault Clio RS, Bombara-Rizzo (Peugeot 106) e Bombara-Laffranchi (Seat Ibiza).

 

Non è finita qui: la parte della “regolarità sport” vedrà al via altri sei equipaggi, che lotteranno per l’assoluta di una disciplina sempre emozionante, sul filo dei decimi di secondo: Bonafè-Vanti (Porsche 911); Brusori-Brusori (Porsche 911); Valdiserra-Valdiserra (Porsche 911); Brusori-Serra (Porsche 911); Billi-Liverani (Mitsubishi Lancer); Carrugi-Beraldi (Simca Rally 2).

 

FONTE: UFFICIO STAMPA X-RACE SPORT

  • Letto 121 volte
Torna in alto

Questo sito usa i cookies per migliorare i servizi e l'esperienza dell'utente.

Se decidi di continuare la navigazione considereremo che stai accettando il loro utilizzo. Più info

OK