Condividi su Facebook | | |

CIWRC al via ad Alba: Carella e Vescovi puntano in alto

COMUNICATO STAMPA

L’1 e il 2 agosto parte ad effetto il tricolore delle World Rally Car. Elenco iscritti esagerato con 6 WRC Plus, più 3 WRC e 32 vetture R5. La gara sulle strade delle Langhe è valida anche per la 1^ Zona della Coppa Rally di Zona.

 Tutto pronto per il primo atto del Campionato Italiano WRC 2020. Il 14° Rally Alba, gara organizzata dalla Cinzano Rally Team, sta per dare il “VIA!” alla nuova stagione, la settima per il tricolore dedicato alle regine dei rally che si baserà quest’anno su quattro appuntamenti. Sarà una manifestazione sportiva senza confini, dato che allo start si raduneranno 10 nazionalità rappresentate da equipaggi di caratura internazionale. In totale saranno ben 156 iscritti, più 6 partecipanti alla sfida stellare tra le WRC Plus tra i quali i migliori piloti del Mondiale.

#RA PLUS | Saranno quindi 6 le World Rally Car Plus impegnate nell’evento #RA Plus. L'iniziativa riservata alle top car del mondiale rally che, sulla falsariga della passata edizione, avranno una classifica separata, non influente per il Campionato Italiano. Quattro vetture della casa ufficiale Hyundai Motorsport saranno affidate all’estone Campione del Mondo in carica Ott Tanak, al belga Thierry Neuville, al giovane francese Pierre Louis Loubet. A questi si aggiunge il Campione Italiano WRC in carica Luca Pedersoli affiancato da Anna Tomasi. Due le Ford Fiesta WRC Plus, alla guida Manuel Villa e “Pedro” con il supporto tecnico di M-Sport, altra struttura proveniente dal FIA World Rally Championship.

LE WRC DELL’ITALIANO | Guardando al Campionato, torna attuale il confronto tra Simone Miele e Corrado Fontana entrambi armati di WRC. Il primo, navigato da Roberto Mometti, tornerà alla guida della sua Citroen DS3 della Dream One Racing nel rally che ha vinto nel 2016. Il driver comasco, sempre insieme a Nicora Arena su Hyundai i20 di HMI, cercherà il riscatto dalla poco fortunata edizione 2019. Tra i due potrebbe inserirsi Alessandro Gino su Ford Fiesta WRC, vincitore delle edizioni 2017 e 2018 ad Alba, stavolta in coppia con Nicolò Gonella chiamato a leggere le note sulle strade di casa.

SFILATA DI R5 | Davvero numerosa la pattuglia di R5 al via. Ben 32 le vetture della categoria cadetta capitanate dal leader di Coppa Corrado Pinzano affiancato da Marco Zegna. Il vincitore assoluto della Finale Nazionale ACI Sport torna si ricandida nel CIWRC con una VW Polo R5. Attenzione però alle presenze straniere. Nomi importanti come quelli provenienti dall’ultimo weekend di gara del Rally di Roma Capitale: dello spagnolo Dani Sordo, pilota ufficiale Hyundai su i20 e degli irlandesi Craig Breen e Callum Devine, anche loro sulla coreana. Rientro importante tra le fila del CIWRC, stavolta in pianta stabile, per il friulano Luca Rossetti su altra i20. Ma anche gli altri volti noti della serie tricolore sono ben quotati, come Andrea Carella (in azione nella passata edizione del rally piemontese) e Elwis Chentre, entrambi su Skoda Fabia. Pronti al debutto anche i fratelli Nucita, Andrea al volante e Giuseppe alle note su i20.

Ad Alba con una VW Polo un altro giovane transalpino come Anthony Fotia, mentre fa il suo ritorno su i20 R5 il norvegese Ole Christian Veiby. Proseguendo con la lunga schiera di R5, ecco due vecchie conoscenze della categoria S2000: Stefano Liburdi e Rudy Andriolo, che per questa stagione hanno deciso di fare un upgrade passando alla Fabia R5. Diversi anche i piloti che si sono messi in mostra nella Coppa Rally di Zona 2019, come lo svizzero Kim Daldini vincitore della Coppa di classe R3T, ad Alba su altra ceca e il piemontese Patrick Gagliasso, lo scorso anno 2°assoluto di Zona, stavolta su Polo R5.

S1600 | La lista è ricca di nomi di spicco in ogni classe. Tra le S1600 c’è il parmense Roberto Vescovi su la Renault Clio già vincitore di classe lo scorso anno, sia nel CIWRC che nella Finale CRZ. Proverà a sfidarlo il bresciano Ilario Bondioni su un’altra delle 10 Clio in categoria.

R3 | Sotto osservazione il vicentino Gianluca Quaderno, che detiene la Coppa di 1^Zona in classe R3C, di nuovo su Clio come il pilota di Sondrio Michel Della Maddalena, uno dei migliori Under 25 dell’ultima CRZ.

R2 | Sempre affollata la classe R2 che porterà in nella provincia di Cuneo 21 vetture. Fanno eccezione la Citroen C2 del bresciano Graziano Nember e la Ford Fiesta dello svizzero Yoan Loeffler. Le altre tutte Peugeot 208, tra le quali può dire la sua Sara Micheletti vincitrice Femminile della CRZ 2019.

SUZUKI RALLY CUP | Pronta a scattare da Alba anche la 13esima edizione della Suzuki Rally Cup, il trofeo riservato alle vetture del marchio di Hamamatsu che propone nuovamente un mix tra piloti con esperienza e giovani in rampa di lancio. 15 in tutto le vetture del sol levante, tutte gommate Toyo Tyres, quest’anno da regolamento con penumatici da 16’’. All’apertura in grande stile per la Suzuki Rally Cup sono 14 gli equipaggi iscritti, dei quali 13 su Swift in versione Sport o Boosterjet ed 1 su Baleno. A questi si aggiunge la presenza della Suzuki Swift Hybrid Sport, trasparente per la classifica della Cup, chiamata alla terza apparizione della stagione dopo gli ottimi segnali raccolti al Lana e a Roma. Stavolta l’elettrica avrà a bordo Claudio e Marco Argentin. Tra i più attesi del monomarca giapponese l’esperto dei trofei, il ligure Claudio Vallino, il parmense vincitore della Cup 2017 Simone Rivia, il vicentino Andrea Scalzotto, il padovano Nicola Schileo. Diversi anche gli esordienti come Igor Iani, classe ’00, Giovanni Pelosi e il più giovane del gruppo classe ’01 Mattia Zanin.

CALENDARIO CIWRC 2020 1-2 agosto 14° RALLY ALBA; 6-7 settembre 39° RALLYE SAN MARTINO DI CASTROZZA E PRIMIERO (coeff. 1,5); 10-11 ottobre 52° RALLYE ELBA (coeff. 1,5); 23-24 ottobre RALLY DUE VALLI.

FONTE: UFFICIO STAMPA ACISPORT

  • Letto 83 volte
Torna in alto

Questo sito usa i cookies per migliorare i servizi e l'esperienza dell'utente.

Se decidi di continuare la navigazione considereremo che stai accettando il loro utilizzo. Più info

OK