Condividi su Facebook | | |

CIR, 2Valli: Campedelli d'argento, Rusce, 5° assoluto, vice campione del CIRA

COMUNICATO STAMPA

Vincono, anzi stravincono, Andrea Crugnola e Pietro Elia Ometto con la loro VW Polo R5 dell’HK Racing , in un 37.Rally Due Valli , gara organizzata da AC Verona, che rimescola ancora di più le carte nella corsa alla conquista del tricolore, apertissima, con ancora quattro piloti Crugnola, appunto, e poi Basso, Campedelli e Rossetti in grado di aggiudicarsi il titolo quando al termine manca solamente una gara su terra, il Tuscan Rewind in programma dal 22 al 24 novembre.

Ma la gara veronese ha detto molto di più, ad esempio che il binomio Crugnola, Polo, funziona alla perfezione con il pilota di Varese che è stato al comando fin dall’inizio lasciando agli altri solamente le briciole. Alle sue spalle hanno chiuso Simone Campedelli, in coppia con Tania Canton sulla Ford Fiesta R5 dell’Orange 1 Racing, mentre a chiudere il podio hanno terminato Giandomenico Basso, in coppia con Lorenzo Granai su una Skoda Fabia R5 della Loran. Sia il romagnolo della Ford che il veneto della Skoda sono stati comunque sempre lontani dai tempi realizzati dal primo, lottando un po’ tra loro per la seconda piazza con Campedelli che alla fine ha avuto la meglio. Sfortuna per Luca Rossetti e per Eleonora Mori, con una doppia foratura patita dalla propria Citroen C3 R5 ufficiale, che ha ricacciato indietro il friulano per più di metà gara in lotta per il podio in settima posizione.

Buone le gare del bresciano Luca Bottarelli in coppia con Walter Pasini, Skoda Fabia R5, terminato quarto, quella del reggiano Antonio Rusce in coppia con Sauro Farnocchia, su Skoda Fabia quinti alla fine, e quella del pilota di Voghera, Giacomo Scattolon, in coppia con Matteo Nobili, Hyundai I20 NG R5. Bella prestazione per il veneto Michele Griso, ottavo assoluto, su la 208 divisa con Elia De Guio, aggiudicandosi l’appuntamento valido per il Peugeot Competition.

Ma il 37°Rally Due Valli ha anche regalato a due equipaggi due titoli tricolori. Tommaso Ciuffi e Nicolò Gonella, sulla Peugeot 208 R2 della filiale italiana della casa francese, hanno infatti conquistato il titolo di Campioni Italiani 2RM. Il pilota fiorentino in coppia con il navigatore piemontese, originario di Santo Stefano Belbo, ha dominato il campionato vincendo tra gli iscritti alla serie tricolore tutti e sei gli appuntamenti in calendario. Un altro toscano, Daniele Campanaro in coppia con Irene Porcu, Ford Fiesta R1, si è invece aggiudicato il Campionato Italiano R1, anche lui al termine di una stagione a lungo dominata. Nel Suzuki Rally Cup Girone GIR, grande gara a Verona, per Andrea Scalzotto davanti alle Swift R1 di Fabio Poggio e gli altri due principali avversari Simone Rivia e Corrado Peloso.

Classifica Assoluta: 1. Crugnola-Ometto (Volkswagen Polo R5) in 1:44'27.3; 2. Campedelli-Canton (Ford Fiesta R5) a 11.6; 3. Basso-Granai (Skoda Fabia R5) a 26.3; 4. Bottarelli-Pasini (Skoda Fabia R5) a 2’02.3 ;5. Rusce-Farnocchia (Skoda Fabia R5) a 3’41.4; 6.Scattolon-Nobili (Hyundai I20Ng R5) a 3’47.4;7. Rossetti-Mori (Citroen C3 R5) a 4’29.2; 7 8. GrisoDe Guio (Peugeot 208 R2) a 10’40.6; 9. Ciuffi-Gonella (Peugeot 208 R2B) a 10’44.1; 10. Guglielmini-Giorgio (Peugeot 208 R2B) a 11’25.8

CIR ASSOLUTO: Basso 84,50; Campedelli 68,75; Crugnola 67,25; Rossetti 65,50

CIR DUE RUOTE MOTRICI: Ciuffi 75; Nicelli 56; Perosino 45; Trevisani 38 Somaschini 38

CIR ASFALTO: Crugnola 75; Rusce 50; Michelini 32; Albertini 27; Scattolon

CIR COSTRUTTORI: Ford 75.5; Citroen 68.25

FONTE: UFFICIO STAMPA ACISPORT

  • Letto 145 volte
Torna in alto

Questo sito usa i cookies per migliorare i servizi e l'esperienza dell'utente.

Se decidi di continuare la navigazione considereremo che stai accettando il loro utilizzo. Più info

OK