Condividi su Facebook | | |

CIR 2018: Campedelli sposa Vieffecorse per sfidare un parterre de roi

COMUNICATO STAMPA

Mancano ormai venti giorni al primo appuntamento del Campionato Italiano Rally, quello con il 41° Rally Il Ciocco e Valle del Serchio e, con le iscrizioni al tricolore ancora aperte, le forze in campo si stanno lentamente delineano. Non mancano le novità, anche tra i big, ma il dato che sembra evidente è che ci sarà sicuramente un aumento delle adesioni in generale, soprattutto con la nascita del CIRA che sta attirando un numero elevato di piloti.

Iniziamo dalle conferme. Peugeot Sport Italia scenderà in campo nel CIR 2018 con una “formazione” a due punte con il capitano Paolo Andreucci, in coppia con Anna Andreussi, e Marco Pollara, navigato da Giuseppe Princiotto, quest’ultimi supportati in gara dalla CST Sport, a lottare per l’assoluto sempre al volante della Peugeot 208 T16.

Parziali novità invece per Simone Campedelli (foto d'archivio Dino Benassi), navigato quest’anno da Tania Canton, con la Ford Fiesta R5. Orange1 Racing ha stretto infatti un’importante accordo di collaborazione tecnica con Vieffecorse, struttura bresciana di altissimo livello che ha all’attivo numerose vittorie e titoli, che lo accompagnerà per tutto il campionato, ma i rapporti con Brc impegnata in varie altre serie, con un altro Costruttore, sembrano essere rimasti buoni.

Certa anche la presenza di Umberto Scandola, Guido D’Amore e la Skoda Fabia R5, con il veronese ed il suo team che sono a mettere appunto i dettagli della partecipazione, cosa comunque comune a quasi tutti, ed a chiudere, definitivamente, l’accordo con la casa Boema.

Novità importanti stanno arrivando sul fronte Giandomenico Basso, con il pilota di Montebelluna da sempre residente a Cavaso del Tomba, che sta chiudendo un accordo che lo porterebbe al clamoroso ritorno. La sua presenza, a questo punto più che probabile, aggiungerebbe una nota di importante alla lotta per lo scudetto.

Per una stagione da protagonista si prenota anche Andrea Crugnola in gara in tutti e otto gli appuntamenti del tricolore con il team HK Racing di Felice Re e la Ford Fiesta R5. Il varesino è pilota di esperienza e sarà nel tricolore non certo per fare da comparsa, ma desideroso di lottare per il titolo tricolore.

Ancora incerta, invece, la presenza di Stefano Albertini, anche se la Scuderia Mirabello Mille Miglia, sta cercando di supportarlo in un programma nel CIR di assoluto rilievo. Chiaramente il bresciano per classe, esperienza e conoscenza delle gare, non sarebbe della “partita” solamente per fare la comparsa.

E poi, Alessandro Perico; il bergamasco non conferma una presenza come pilota, ma come team manager sarà della partita CIR con due Skoda. Una delle sue vettura sarà ad esempio nelle mani di Leopoldo Maestrini.

Il toscano al via del Ciocco punta al CIRA. L’altro pilota della P.A Racing è invece Rudy Michelini. Sempre tra i piloti toscani, in tutte le gare della serie tricolore, ci sarà anche Luca Panzani, pilota lucchese, con una Ford Fiesta R5 ufficiale Hankook. Dalla sua, una notevole conoscenza delle varie gare dell’italiano. In lista per un posto nel CIR anche Giuseppe Testa che, dopo una bella stagione nel Campionato Italiano WRC, tenterà di riprendere il cammino nella massima serie tricolore, che lo ha incoronato campione junior nel 2016. Una new entry è rappresentata invece da Luca Artino che punterà al CIRA con la Skoda Fabia R5 di Race Art Technology. Conferma invece per il reggiano Antonio Rusce, quarto assoluto nel CIR 2017 e secondo nel Trofeo Rally Asfalto. Anche per lui obiettivo CIRA insieme a Sauro Farnocchia con una Ford Fiesta R5 della GB Motors.

Altro protagonista al via, ma proveniente dal Campionato Italiano Due Ruote Motrici è l’italo svizzero Kevin Gilardoni con una Ford Fiesta di Erreffe. Tra i nomi, provenienti dal CIWrc, si aggiungono alla lista del tricolore rally, l’altro italo svizzero Stefano Baccega, attualmente in trattativa per avere una Hyundai i20 di HMI e il driver di Manfredonia, Giuseppe Bergantino che dovrebbe correre su una Ford Fiesta di Colombi. Confermata l’iscrizione al Campionato Italiano Due Ruote Motrici del giovane Riccardo Canzian che sarà al via con una Renault Clio R3T, insieme a Andrea Prizzon, con la Scuderia Winners Rally Team.

FONTE: UFFICIO STAMPA ACISPORT

 

  • Letto 380 volte
Torna in alto

Questo sito usa i cookies per migliorare i servizi e l'esperienza dell'utente.

Se decidi di continuare la navigazione considereremo che stai accettando il loro utilizzo. Più info

OK