Condividi su Facebook | | |

Best Racing Team sul podio di classe della leggendaria Targa Florio con Ivan Ferrarotti

COMUNICATO STAMPA

Spenti i motori su questo primo week end di maggio per la scuderia di Viano e il suo staff è il momento dei bilanci. E sono sicuramente positivi.

Fin dalla giornata di sabato, alla linea di arrivo della 102° edizione della Targa Florio l’equipaggio formato da Ivan Ferrarotti e Giovanni Agnese (foto Acisport) a bordo della ormai inseparabile Renault Clio ha confermato l’ottima performance di questo 2018, conquistando il primo gradino del podio di classe R3T e il tredicesimo posto nella classifica assoluta.

Anche sul fronte Benacus Rally non sono mancate le soddisfazioni, a cominciare da quelle conquistate dalla coppia Mauro Mastella e Arnaldo Panato. I due hanno saputo lanciare la loro Renault Clio sulle strade veronesi portandola dritta al primo posto di classe S1600 e al quattordicesimo in assoluta.

Buono anche il risultato ottenuto da Antonio Mascanzoni e Alberto Albieri, primi di classe S1 e ventottesimi nella classifica assoluta.
Peccato, invece, per Matteo Garonzi e Giordano Corradini che un brutto incidente accaduto sulla PS2 Lago, dovuto con tutta probabilità all’asfalto viscido, ha fatto uscire di strada la loro Renault Clio preparata dalla Twister Corse. Fortunatamente niente di grave e solo una grande botta per i due, che trasportati immediatamente in ospedale e sottoposti ai controlli di routine hanno riportato solo qualche contusione. Nulla però che possa fermare la voglia dell’equipaggio di rimettersi al volante.

Se questo è stato il risultato di sabato, anche la domenica dove si è svolta la gara di casa, non è stata da meno. Alla 39° edizione dell’Appenino Reggiano i nove equipaggi targati BRT hanno saputo tenere alto i colori della scuderia, arricchendo con le loro performance, il già ricco album di successi 2018. Certo non sono mancati i ritiri, purtroppo, e sicuramente amari. Come quello di Massimo Ghirri e Fabio Cangini, alla loro gara d’esordio a bordo di una vettura classe R5 (la Ford Fiesta preparata dall’inseparabile Twister Corse). Dopo una prima prova finalizzata a testare il feeling tra macchina e asfalto, il resto delle prove ha visto la coppia ottenere buoni risultati. Dopo la sesta prova, tuttavia, un piccolo malore al pilota Ghirri, dovuto probabilmente ad un’intossicazione da gas di scarico, li ha costretti al ritiro.
Ritirati per guasti meccanici anche la coppia formata da Marco Severi e Stefano Costi poco prima della partenza della PS 1 e per Gaetano Bonvicini e Alberto Spiga subito dopo. Stessa sorte e stesso dispiacere anche per la Renault Clio RS di Marcello e Martina Guglielmini, ritirati all’inizio della prova speciale 5 “La Strada”.

A raggiungere i gradini del podio e a piazzarsi nella classifica assoluta sono stati Manuel Milioli e Silvia Maletti, che quest’anno hanno fatto il bis a bordo della Peugeot 208 R5, confermando il sesto posto di classe e il settimo in assoluta. Per Cristian Gherardi e Luigi Ragnacci, invece, il gradino del podio è il numero due in classe E6 mentre un buon ventinovesimo in assoluta ha regalato ottime soddisfazioni.
Tanto orgoglio anche per Omar Balugani e Matteo Malvolti, che si sono dichiarati fieri della vittoria ottenuta nella classe Rs nella gara di casa. “Dopo tanto tempo ce l’abbiamo fatta.” Ha commentato Malvolti a fine gara. “Ci abbiamo creduto fino all’ultimo e alla fine il risultato ha premiato sforzi e sacrifici in tredici anni di partecipazione all’Appennino.”

Anche per Maurizio Sandrolini e Fabio Adragna l’Appennino Reggiano si è rivelata una gara impegnativa ma che ha portato buoni frutti, come il quarto posto in classe R3C. “All’inizio la prima prova è andata molto bene e siamo riusciti a fare un ottimo tempo, facendoci piazzare venticinquesimi assoluti. L’asfalto umido e una gomma terra ci ha costretti rallentare nella seconda e la terza prova speciale. Ma siamo riusciti a recuperare e a mantenere un buon tempo.” Queste le parole a caldo del pilota reggiano. Buona anche la performance della Rover MG ZR105 guidata da Fausto Foracchia sotto le fidate note di Chiara Rosi. La collaudata coppia è riuscita a piazzarsi al primo posto nella classe S1 mentre in assoluta sono arrivati quarantaduesimi.

FONTE: SCUDERIA BEST RACING TEAM

  • Letto 106 volte
Torna in alto

Questo sito usa i cookies per migliorare i servizi e l'esperienza dell'utente.

Se decidi di continuare la navigazione considereremo che stai accettando il loro utilizzo. Più info

OK