Condividi su Facebook | | |

Andreucci-Briani (Maranello Corse), mirino sul podio del San Marino

COMUNICATO STAMPA

Il pluri-titolato garfagnino, sempre affiancato dal navigatore conterraneo su una Peugeot 208 (classe R5) di MM Motorsport, si riaffaccia sul palcoscenico del Campionato Italiano Rally Terra. A due mesi dal bronzo dell’Adriatico, Andreucci cerca sugli sterrati titani un nuovo arrivo in zona medaglie per restare nella bagarre scudetto.

Riprende dal rally di San Marino la campagna nel tricolore terra di Paolo Andreucci e Rudy Briani (foto Leonardo D’Angelo). L’equipaggio garfagnino, al via con una Peugeot 208 del team di Porcari MM Motorsport, torna dunque in azione a due mesi di distanza dalla ouverture stagionale all’Adriatico con un solo obiettivo possibile: quello di concludere anche il rally titano sul podio.

Traguardo indispensabile per restare agganciati al treno scudetto, visto che la mancata partecipazione al Rally Italia Sardegna (che assegnava punteggi maggiorati) ha visto i principali rivali allungare in classifica; urge dunque dare un poderoso scossone al pallottoliere, e questo terzo round tricolore rappresenta un’occasione da non perdere: sulle strade sammarinesi, Andreucci ha sempre dato il meglio di sé, centrando in carriera cinque successi (l’ultimo, nel 2016). La sesta sinfonia è certamente nelle corde del campione lucchese ma, come si è visto a Cingoli, la concorrenza farà di tutto per comprometterne l’esecuzione.

“Dopo il podio sugli sterrati marchigiani, torniamo ad indossare tuta e casco nella gara sammarinese, dove proveremo a dire la nostra con grande determinazione. Le prove sono molto belle e la classica frazione di Sestino, molto tecnica nonché la più lunga tra quelle in programma, sarà il tratto cronometrato che, con molte probabilità, andrà a delineare la classifica. Infine, concorrenti ed appassionati potranno divertirsi nella spettacolare prova su asfalto sotto le mura di San Marino che, come ogni anno, conclude la gara”.

Il 47° San Marino Rally si articolerà su un percorso di 462, 91 dei quali suddivisi nelle dieci prove speciali in programma. L’arrivo, a Borgo Maggiore, alle 20.30 di sabato 13 luglio.

FONTE: UFFICIO STAMPA MARANELLO CORSE

  • Letto 194 volte
Torna in alto

Questo sito usa i cookies per migliorare i servizi e l'esperienza dell'utente.

Se decidi di continuare la navigazione considereremo che stai accettando il loro utilizzo. Più info

OK