Condividi su Facebook | | |

Al Benacus tante soddisfazioni per i portacolori di Best Racing Team

COMUNICATO STAMPA

“La stagione sta iniziando sotto una buona stella. Siamo davvero soddisfatti per i risultati ottenuti al Benacus Rally da parte dei nostri assi veronesi”.
A commentare, subito dopo la manifestazione Benacense, è lo staff della scuderia Best Racing Team, che nel week end scorso ha schierato in pedana di partenza ben cinque dei suoi equipaggi.

Dopo un intenso venerdì di verifiche tecniche e sportive e la partenza nella meravigliosa cornice del lungolago di Bardolino, nella giornata di sabato si è svolta la competizione tra i territori di San Zeno di Montagna e Caprino Veronese, in cui si sono sfidati nelle otto prove speciali più di cento equipaggi.
A dare battaglia e tenere alti i colori BRT ci hanno pensato Denis Franchini e Mattia Righetti, in un gioco di squadra agguerrito che li ha portati ad essere primi di classe N2 e trentesimi nella classifica assoluta. Per Franchini la gara ha rappresentato il suo debutto 2019 e riscatto da una stagione precedente che non sempre lo ha visto protagonista tra i primi posti. “Ringrazio molto il mio navigatore Mattia, con il quale va condivisa la vittoria. Ma devo tantissimo anche alla scuderia e alla vettura, che ha dato il massimo in ogni centimetro d’asfalto cronometrato”. Questo il commento a caldo del pilota di Verona.

A fare compagnia sul secondo gradino del podio, ma questa volta in classe A5, l’inossidabile coppia Roberto Campostrini e Sara Refondini. Loro anche il quarantacinquesimo posto in assoluta e la conferma che coppia che vince non si cambia. Stessa filosofia anche per Paolo Baltieri ed Elisabetta Chiesini (foto Matteo Toniolo), che hanno spinto loro Peugeot 106 ai massimi livelli, riscattandosi da una stagione 2018 dall’amaro in bocca. I due sono riusciti a scalare la classifica assoluta arrivando ad ottenere il ventisettesimo posto mentre in quella di classe A6 il secondo. 

Soddisfatto comunque della sua performance e del suo debutto nel mondo dei Rally anche Manuele Stella. L’inseparabile Peugeot 106 e le fidate note di Fabio Pachera l’hanno portato al trentasettesimo posto in assoluta e a piazzarsi dopo i primi tre in classe N2. “Considero la mia performance al Benacus Rally un ottimo test. E’ il punto di partenza con cui confrontarmi e da cui partire per poter migliorare. Sono complessivamente soddisfatto, sebbene una posizione in più in classifica di classe mi avrebbe sicuramente galvanizzato. Ma avrò altre occasioni. Ci aspetta un lungo 2019”. Ha dichiarato Stella a fine gara.

Non si sono persi d’animo nemmeno Antonio Mascanzoni e Alberto Albieri, che alla fine delle otto prove speciali svoltesi sabato, si sono posizionati cinquantatreesimi assoluti e quinti in classe N5.

FONTE: SCUDERIA BEST RACING TEAM

  • Letto 61 volte
Torna in alto

Questo sito usa i cookies per migliorare i servizi e l'esperienza dell'utente.

Se decidi di continuare la navigazione considereremo che stai accettando il loro utilizzo. Più info

OK